Telecamere di sorveglianza nelle zone critiche di Chieti

Dieci telecamere verranno collocate in altrettante aree critiche di Chieti come  dalla Stazione ferroviaria a Via Cesare De Lollis da Via Romanelli al sottopasso di Via Aterno. S’attende solo il via libera da parte della Prefettura di Chieti,

L’annuncio arriva dall’assessore al Decoro Urbano, Alessandro Bevilacqua.

“L’amministrazione comunale ha deciso di procedere con l’installazione di apparati di videosorveglianza notturna e diurna in varie zone della Città al fine di ridurre quegli atti assunti da cittadini non rispettosi delle regole civili che abbandonano i rifiuti per strada dando vita a vere e proprie discariche abusive in danno del decoro urbano – spiega Bevilacqua -. Per non parlare di coloro i quali scaricano i propri rifiuti nei cassonetti della differenziata di condomini vicini o che si divertono ad imbrattare i muri. Colgo l’occasione per ringraziare anche la Comandante della Polizia Municipale, dott.sa Donatella Di Giovanni, per la fattiva collaborazione visto che il controllo delle immagini durante il giorno e la loro registrazione durante le ore notturne saranno di esclusiva competenza della Polizia Municipale di Chieti che dalla sede del Comando potrà controllare la situazione attraverso un apposito monitor. Poiché è di tutta evidenza che dieci telecamere non possano essere sufficienti per un controllo sistematico e completo della Città, è mia intenzione procedere nel reperire i fondi necessari per ampliare detto servizio al fine di garantire maggior tutela del patrimonio cittadino e del decoro urbano”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *