“Cibo per tutti: una sfida glocale” : convegno etico al Palazzo degli Studi di Lanciano

Si è svolto questa mattina presso il Palazzo degli Studi di Lanciano il terzo convegno organizzato dalla Caritas dell’Arcidiocesi di Lanciano-Ortona compreso nel progetto socio-culturale de “I Giorni dell’Otium”.

Il convegno, intitolato “Cibo per tutti: una sfida glocale”, ha voluto indagare le diverse relazioni possibili col cibo, non inteso solamente nel senso pratico del termine, ponendo l’attenzione soprattutto su due fronti: il binomio “cibo e pace” ed il binomio “cibo e  finanza”.

Al tavolo dei relatori sono intervenuti Massimo Pallottino, giornalista dell’area Internazionale di Caritas Italiana, Katya Mastantuono, membro del comitato etico di Banca Etica e Mao Valpiana, giornalista e direttore della rivista Azione Nonviolenta.

Il convegno, quindi, ha ripreso alcune delle tematiche duramente affrontate da Papa Francesco il 2o novembre alla seconda Conferenza Internazionale sulla malnutrizione, il quale ha aperto il proprio intervento dicendo come risulti “doloroso constatare come la lotta contro la fame e la denutrizione sia ostacolata dalla priorità del mercato e dalla preminenza del guadagno, che hanno ridotto il cibo a una merce qualsiasi, soggetta a speculazione, anche finanziaria”.

Il Pontefice ha poi ricordato che “oggi si parla molto di diritti, dimenticando spesso i doveri. Forse ci siamo preoccupati troppo poco di quanti soffrono la fame. E mentre si parla di nuovi diritti, l’affamato è lì, all’angolo della strada, e chiede diritto di cittadinanza, di essere considerato nella sua condizione, di ricevere una sana alimentazione di base. Ci chiede dignità, non elemosina”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *