Droga: 2 arresti nell’aquilano, uno nel teramano

I carabinieri della Compagnia dell’Aquila, al comando del Capitano Marcello D’Alesio, nel corso di uno specifico servizio finalizzato al contrasto dello spaccio e dell’uso di sostanze stupefacenti, hanno arrestato tre giovani residenti in città, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso tra loro. Gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile, da qualche tempo avevano rivolto la loro attenzione sui tre soggetti di cui uno di origine nordafricana. Ieri sera, al termine di un servizio di osservazione e pedinamento, i carabinieri con ausilio del personale della Polizia Stradale, all’uscita del casello dell’A24 L’Aquila Ovest, hanno proceduto al controllo di un’autovettura sulla quale viaggiavano i giovani. E’ quindi scattata la perquisizione sul veicolo e sulle e personale culminata col rinvenimento di 500 grammi di hashish suddivisi in 5 panetti da 100 grammi ciascuno, un grammo di marijuana suddivisa in due dosi e un altro grammo di hashish. La sostanza stupefacente e l’autovettura sono state sequestrate unitamente alla somma di 630 euro contanti, ritenuto provento dell’illecita attività. L’indagine dei carabinieri sarà ora rivolta ai canali di approvvigionamento della droga che veniva distribuita sulla piazza aquilana nonché agli eventuali fiancheggiatori. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale dell’Aquila a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Servizi di prevenzione ed investigativi anche sul territorio della provincia di Teramo. Gli agenti della polizia di Stato hanno arrestato a Montorio al Vomano per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti un cittadino di nazionalità albanese, clandestino e risultato uscito dal suo Paese nel 2013. In tutto gli sono stati sequestrati 103 grammi di cocaina. La scorsa notte i poliziotti della Squadra Mobile hanno fermato un’autovettura nelle vicinanze di Piazza Orsini e, a seguito di perquisizione personale del trentenne che era alla guida di un’auto, hanno rinvenuto in una tasca un involucro in cellophane con mezzo grammo di cocaina e 160 euro suddivisi in banconote da 20. A seguito della perquisizione domiciliare presso la sua l’abitazione nelle campagne vicine Montorio, i poliziotti hanno poi trovato nascosti nella tasca di un giaccone, in un armadio, ulteriori 97 grammi di cocaina e dentro un pacchetto di sigarette in un cofanetto altri 6 grammi. In cucina, infine, sono stati trovati due bilancini di precisione e cellophane per il confezionamento delle dosi. L’albanese è ora in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *