Neve arrivata sull’Abruzzo. Peggioramento nelle prossime ore

La neve, annunciata, è arrivata sull’Abruzzo, in particolare sula costa. Si tratta del primo giorno di precipitazioni perché nelle prossime ore, a partire da stasera e nel corso delle 48 ore successive, ci sarà un ulteriore marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni meridionali e sul medio versante adriatico, a causa dell’arrivo di un nucleo di aria gelida proveniente dall’artico russo, che favorirà una nuova generale diminuzione delle temperature, forti venti settentrionali e nevicate fino in pianura e lungo le coste di Marche (maceratese, ascolano), Abruzzo, Molise, Puglia e, dal pomeriggio-sera di domani, anche su Calabria e Sicilia, fa sapere AbruzzoMeteo.

Per restare sulla nostra regione, sono attese temperature in sensibile diminuzione con valori massimi che, nelle prossime 48 ore, a partire da martedì, faticheranno a superare 0°C anche in riva al mare dove, tra l’altro, è prevista neve con probabili accumuli al suolo anche se, nevicate più copiose interesseranno Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche è previsto a partire dalla seconda metà della giornata di giovedì anche se le temperature resteranno ancora sensibilmente al disotto delle medie stagionali. L3

Sull’Abruzzo si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con annuvolamenti più consistenti sul settore centro-orientale dove saranno possibili rovesci, nevosi intorno ai 100-200 metri ma, occasionalmente, anche in pianura.

Possibili temporanee schiarite lungo la fascia costiera, tuttavia a partire da stasera-notte e nel corso della giornata di martedì, assisteremo ad un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche con venti gelidi settentrionali in rinforzo, temperature in sensibile diminuzione e nevicate anche in pianura e lungo la fascia costiera con probabili accumuli al suolo. Tempo molto freddo con nevicate anche nella giornata di mercoledì.

Per quanto riguarda la viabilità, la prima nevicata al momento sta povocando solo rallentamenti. Non vengono infatti segnalate emergenze.  Traffico a rilento tra Casalbordino e Vasto, Lanciano e centri dell’hinterland, a Guardiagrele e nell’interno del teramano. Obbligatorio muoversi con pneumatici da neve o catene a bordo. E’ stata chiusa la SS 17 bis della funivia del Gran Sasso e di Campo Imperatore.

Per quanto riguarda le autostrade, la circolazione è fluida grazie anche all’intervento dei mezzi spargisale. L’abbassamento delle temperature ovviamente favorirà la formazione di ghiaccio nelle prossime ore e, quindi, su strade e autostrade è bene prestare la massima attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *