Pescara: la polizia ferma tre minorenni per tentato furto. A Teramo bloccato stalker

La Polizia di Stato di Pescara ha arrestato tre giovani appena maggiorenni e denunciato un quarto, minore, tutti residenti nella provincia ed uno solo nel teatino, responsabili del reato di tentato furto aggravato ai danni di uno studio dentistico sito in via Ravenna. Gli operatori della volante, allertati poco prima da una condomina che aveva udito dei forti rumori, giungevano prontamente sul posto e rintracciavano un ragazzo all’ingresso dell’edificio ove è ubicato lo studio; il giovane, alla vista dei poliziotti, si precipitava verso le scale del palazzo, salendo ai piani superiori per tentare la fuga ed avvisare i suoi complici che nel frattempo avevano forzato ed aperto la porta di ingresso del predetto studio. I fuggitivi venivano bloccati all’ultimo piano e trovati in possesso di diversi oggetti atti allo scasso.

A Teramo la polizia che aveva notificato ad uno stalker il divieto di avvicinamento alla sua ex e lui, è intervenuta dopo che l’uomo è uscito dalla uffici della questura e dopo averlo seguito hanno notato che il sospettato si dirigeva verso casa della ex che lo aveva denunciato. I poliziotti lo hanno arrestato un secondo dopo che l’uomo ha  messo piede in casa della donna che lo aveva allontanato. Si tratta di un cittadino albanese trentenne residente a Giulianova. L’uomo è entrato nell’abitazione della sua ex, di nazionalità polacca, a Martinsicuro, passando da una finestra lasciata socchiusa poco dopo che i poliziotti gli avevano notificato, appunto, il provvedimento cautelare del tribunale di Teramo. Il giudice gli aveva imposto di non avvicinarsi a lei, visto che la stessa lo aveva denunciato per essere stata più volte malmenata per gelosia ed anche sequestrata in casa perché non uscisse. I poliziotti del distaccamento della Stradale di Giulianova, che avevano provveduto alla notifica, avevano anche predisposto un servizio mirato a tutela della donna, prevedendo una possibile “rappresaglia”. E’ così, di fatto, è stato: l’albanese, subito dopo essere uscito dall’ufficio di polizia, ha raggiunto l’abitazione della giovane polacca ed è entrato in casa sua ma l’immediato l’intervento dei poliziotti ha evitato gravi conseguenze. L’albanese e’ stato così bloccato ed arrestato in flagranza di reato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *