Nuove opportunità di lavoro per gli utenti del Sert con i corsi di qualificazione professionale

Offrire una nuova opportunità di reinserimento sociale a quanti hanno storie di dipendenze attraverso la qualificazione professionale e il lavoro. È questo il senso del progetto avviato dal Servizio Dipendenze Patologiche della Asl Lanciano Vasto Chieti in collaborazione con associazioni onlus e comunità terapeutiche del territorio. Obiettivo è colmare le disuguaglianze legate alla patologia e favorire l’integrazione attraverso percorsi di orientamento, formazione e accompagnamento all’inserimento lavorativo.

A tal fine è stato emanato un bando per tre corsi di formazione per altrettanti profili professionali: gelatiere, esperto nella lavorazione artigianale del gelato con prodotti da agricoltura biologica; esperto nei processi di trasformazione nella filiera pane e dolci; esperto nella manutenzione e gestione di impianti di approvvigionamento energetico per mezzo di fonti rinnovabili e tecniche di bioarchitettura.

I percorsi, tenuti da enti formativi accreditati,  prevedono una durata, per ciascun corso, di 400 ore, di cui 150 di stage,  e un’indennità di frequenza per i corsisti di 5 euro l’ora. Gli iscritti che avranno portato a termine il percorso, ai quali verrà rilasciato un attestato,  potranno poi seguire tirocini della durata di quattro mesi, ricevendo 400 euro mensili. Inoltre per ognuno sarà procurato un momento d’incontro con un’azienda.

«La nostra iniziativa – sottolinea Paola Fasciani, direttore del Servizio Dipendenze Patologiche – si colloca nell’ambito delle misure dirette al contrasto delle disuguaglianze in sanità, secondo le linee guida emanate dal Dipartimento Politiche Antidroga. Siamo convinti che il lavoro rappresenti una grande opportunità di inclusione, specie per quelle categorie sociali che vivono una condizione di marginalità che si autoalimenta, acuita da problemi vecchi e nuovi di dipendenze. Offrire un’altra chance a chi ha alle spalle storie difficili, vuol dire aprire alla speranza di una vita migliore».

L’accesso ai corsi è riservato a 30 candidati selezionati tra gli utenti del Sert che avranno presentato domanda, dei quali saranno verificate l’attitudine, la motivazione e le capacità operative.

Il modulo di domanda, da presentare entro il prossimo 3 marzo, è disponibile presso gli sportelli informativi e sul sito www.asl2abruzzo.it, nella sezione “Avvisi e bandi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *