Droga e armi in casa: ai domiciliari un pregiudicato

I poliziotti della Squadra Mobile e delle Volanti della Questura sono stati impegnati nell’ennesima operazione straordinaria di controllo del territorio che ha portato all’arresto di una persona ed al sequestro di diverse dosi di cocaina, nonchè di una pistola. Nel corso dell’operazione, infatti, è stato arrestato Antonio Caruso, nato nel 1971 ad Avellino, ma da tempo residente a Montesilvano, pregiudicato. Gli equipaggi delle Volanti avevano segnalato da alcuni giorni dei movimenti strani nei pressi della sua abitazione. La segnalazione è stata subito girata ai colleghi della Mobile che hanno predisposto dei servizi di appostamento dando conferma ai primi sospetti. Ieri pomeriggio si è deciso di entrare in azione e, pertanto, gli operatori della Sezione Narcotici della Squadra Mobile hanno perquisito l’abitazione del predetto. All’interno di un cassetto è stata rinvenuta una pistola con matricola abrasa, marca Beretta calibro 7.65 rifornita con 6 proiettili; gr. 28 di cocaina suddivisa in dosi; un bilancino di precisione.

Caruso, tratto in arresto per i reati di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e detenzione abusiva di arma da fuoco clandestina, è stato sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione del P. M. di turno, in attesa dell’udienza di convalida.

Sempre nella giornata di ieri la Polizia ha notificato un provvedimento di cumulo pena ad Tahir Hajra, di anni 33 originario del Kosovo. Lo stesso, già agli arresti domiciliari, era destinatario del predetto provvedimento per una pena complessiva di anni 5 mesi 8 e giorni 2 di reclusione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Pescara in data 16 c. m.; dopo le formalità di rito l’arrestato veniva associato presso la locale Casa Circondariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *