Concussione e presunte violenze sessuali: patteggia l’ex assessore Ivo D’Agostino di Chieti

Ivo D’Agostino, ex assessore del Comune di Chieti, arrestato un anno e mezzo fa perché accusato di concussione e presunte violenze sessuali ai danni di donne che si rivolgevano a lui per avere un alloggio popolare, ha patteggiato questa mattina davanti al giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Chieti la pena di 3 anni e 3 mesi di reclusione nonché ad un risarcimento di 47mila euro alle vittime. Come pena accessoria il gup ha stabilito l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e l’estinzione di rapporto di lavoro che D’Agostino ha con la Asl. Il giudice non ha sospeso la pena che, essendo inferiore ai 4 anni, non sarà scontata in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *