Cani avvelenati a Chieti, i casi finiscono sul Tg5

Diventa un caso nazionale gli avvenalamenti di cani a Chieti. Tre episodi negli ultimi giorni, l’ultimo oggi, hanno fatto decidere il consigliere comunale delegato al randagismo del Comune di Chieti, Franco Di Pasquale, di denunciare i fatti davanti alle telecamere della rubrica del TG5 “L’Arca di Noè”, in onda domani alle ore 13.30, dopo il Tg della rete Mediaset.

“Questa mattina – riferisce Di Pasquale – in via Unità d’Italia, la ASL è intervenuta per soccorrere un cane che è stato avvelenato e lo ha trasportato al canile sanitario per tentare di curarlo. Solo pochi giorni addietro, a Vallone Fagnano, sono stati avvelenati altri due cani. Continua senza sosta l’azione di persone non identificate che con una crudeltà senza pari continuano a fare stragi di animali”. Una situazione grave, la definisce il consigliere comunale, che aggiunge: “costoro, che sono capaci di uccidere un animale, non si farebbero troppi scrupoli anche con gli esseri umani. Spero vivamente che cresca anche nella nostra città una nuova cultura della tolleranza e del rispetto nei confronti di qualunque essere vivente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *