Festa dello sport a Città Sant’Angelo: il Liceo Sportivo incontra mister Baroni, Fiorillo, Sansovini, Gessa e Selasi

Questa mattina, nella bella ed elegante cornice del Teatro Comunale di Città Sant’Angelo, l’allenatore e I giocatori del Pescara hanno incontrato gli studenti del Liceo Scientifico Sportivo “Bertrando Spaventa” e i ragazzi delle classi terze della locale Scuola Media Statale di Città Sant’Angelo. L’iniziativa dal titolo “Se puoi sognarlo, puoi farlo”, promossa dalla dirigenza scolastica per arricchire l’offerta formativa ed avvicinare gli studenti ai protagonisti dello sport, ha visto la partecipazione dell’allenatore biancazzurro Marco Baroni e dei giocatori Marco Sansovini, Andrea Gessa, Ransford Selasi e Vincenzo Fiorillo.

Ransford Selasi e Marco Sansovini

Ransford Selasi e Marco Sansovini

Ne è scaturito un dibattito stimolante, grazie soprattutto ad un pirotecnico fuoco di fila di domande da parte dei ragazzi, tutti motivati a conoscere nel dettaglio il mondo dello sport e i suoi protagonisti. L’importanza di iniziare a partire da questo anno un adeguato percorso didattico per poter aspirare ad una carriera professionistica, in particolare ha mosso i ragazzi del Liceo Sportivo di Città Sant’Angelo a produrre una tal mole di domande, tutte pertinenti e centrate, da stimolare nei protagonisti suddetti una serie di risposte fuori dai cliché soliti delle stereotipate conferenze stampa. Baroni ha tenuto bene la scena offrendosi con spontaneità nella veste di mentore di un mondo, quello sportivo, raccontato e descritto ben diversamente da quello patinato e consumistico offerto dalla tv e

gli studenti del Liceo Scientifico Sportivo "Bertrando Spaventa"

gli studenti del Liceo Scientifico Sportivo “Bertrando Spaventa”

dai giornali. L’allenatore del Pescara ha voluto in particolare sottolineare come sia ormai sempre più necessario legare lo sport al mondo della scuola a motivo del superamento di una logica anacronistica che fino ad oggi ha visto come fortemente contrapposti questi due mondi. Baroni ha poi raccontato della propria esperienza genitoriale che lo vede padre di un ragazzo oggi impegnato, come studente e calciatore della Fiorentina, al pari dei ragazzi presenti, a dover coniugare tra mille difficoltà e sforzi il mondo della scuola e la pratica sportiva. Molti gli applausi per lui e per i giocatori, tutti capaci di raccontare la loro carriera senza filtri di sorta e in particolare attraverso l’esternazione degli sforzi, delle incertezze e dei dubbi che l’hanno attraversate.  Il più applaudito è stato senz’altro il giovanissimo Selasi, che con semplicità ha trasmesso a tutti la grande  determinazione e l’entusiasmo di chi inizia una carriera sportiva dopo aver dovuto affrontare mille difficoltà e ostacoli. Alla fine caccia agli autografi per tutti in un clima di gioia contagiosa e irrefrenabile che solo il mix dato dall’incontro tra ragazzi e uomini di sport sa creare. Appuntamento ai prossimi incontri, promossi sempre dalla dirigenza scolastica per arricchire l’offerta formativa ed avvicinare gli studenti ai protagonisti dello sport. Eventi tutti fortemente voluti dalla governance dell’ultracentenario Istituto d’Istruzione Secondaria di Città Sant’Angelo, nella persona del preside Domenico Terenzi, e dal primo cittadino, Gabriele Florindi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *