A Sant’Eusanio del Sangro presentazione della seconda tappa del Percoso della Memoria

Domani 19 febbraio, alle ore 16, presso la “Sala di Rappresentanza” del Comune di Sant’Eusanio del Sangro iniziano i tre giorni dedicati dalla Riserva Naturale Regionale/Oasi WWF “Lago di Serranella” alla condivisione con il Territorio della progettazione della seconda tappa del Percoso della Memoria che si sviluppa lungo la Linea Gustav della Seconda Guerra Mondiale.

“Tre laboratori di co -progettazione – precisa Andrea Natale, Coordinatore dell’Istituto Abruzzese per le Aree Protette – dove vorremmo raccogliere idee, suggerimenti, disponibilità a collaborare, critiche e suggestioni da riportare nella realizzazione del secondo tassello del percorso ciclo-pedonale iniziato l’anno scorso tra le Riserve di Torino di Sangro e del Lago di Serranella e che quest’anno potremmo portare fino al Lago di Casoli. Per noi è importante – continua Natale – avere il coinvolgimento dei residenti, dei biker, delle associzioni, degli agricoltori, ristoratori, commercianti che saranno attori del processo e che dovranno sostenere per far si che non sia solo un percorso ciclo-pedonale ma che si affermi come esperienza turistica multidisciplinare che può legare e lega insieme Natura, Storia, Cultura, Memoria, Eno-gastronomia, Sport e Vacanza attiva dando valore aggiunto e una prospettiva per rilanciare l’economia locale. Per affermare questo approccio che riteniamo fondamentale – conclude Natale – il Gruppo di lavoro che sta sviluppando il progetto è formato da professionisti che vengono dai Comuni interessati dal percorso, che oltre a sommare le loro eperienze e competenze diverse uniscono l’amore per la loro terra natia, per la loro cultura locale, stanno scommetendo su questo progetto perchè lo vedono come un investimento utile ad avere prospettive di lavoro senza andarsene e impoverire il Terriotorio cercado fortuna all’estero diventando essi stessi agenti positivi di trasformazione e sviluppo di economie che puntano a livelli di benessere durevoli e compatibili con le persone e gli equilibri naturali”.

Gli altri due appuntamenti saranno venerdì 20 febbraio ad Altino presso la Sala Consigliare, sempre alle 16 e giovedì 26 febbraio a Casoli, presso la Sala Consigliare, alle 16.30.

Durante gli incontri dopo l’introduzione ai lavori e gli interventi di stimolo alla partecipazione fatti dai componenti del Gruppo di Lavoro (Antonella Rossetti, Nicola Ranalli, Donatello Rulli, Nico Di Santo, Mimma Colanzi e Sante Cericola), ogni persona partecipante all’iniziativa potrà dare il proprio contributo sia sulla scheda che riceverà all’ingresso che proponendo idee o spunti che verranno analizzati e, se condivisi e fattibili, inseriti nella fase di sviluppo del progetto.

Alla fine dei tre incontri saranno presentati i risultati e si valuterà con tutti i partecipanti la bontà del risultato finale valutando la possibilità di continuare con questa metodologia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *