Maltempo: criticità in provincia di Chieti e nel pescarese

Il maltempo colpisce duro in Abruzzo. A Spoltore è in corso l’operazione di sgombero delle vie e aree soggette a rischio allagamenti: via Arno, via Mincio, via Livenza e viale Abruzzo dalle autovetture parcheggiate. Ad Atri, un fronte di 150 metri di terra sta franando in via Michetti, nella zona dell’ospedale. A causa delle abbondanti piogge la zona in collina è a rischio smottamento e per questo sul posto ci sono i vigili del fuoco. Una famiglia è a rischio evacuazione. Sul luogo è arrivato anche il sindaco di Atri, Gabriele Astolfi per le verifiche del caso.

Il fiume Foro esondato

Il fiume Foro esondato

A cause delle incessanti precipitazioni stamani sono straripati i fiumi Foro, a Ortona, e l’Alento a Chieti, in località San Salvatore. Ad all’opera Vigili del Fuoco e i volontari della Croce Rossa e della Protezione Civile: sommersi da oltre un metro d’acqua i terreni lungo l’argine del fiume Foro. Sono stati messi in salvo degli animali che erano ricoverati in alcune stalle presenti nelle vicinanze del corso d’acqua, mentre restano isolate tre famiglie e in una di queste vive una anziana diabetica che ha necessità costante di farmaci e della rilevazione di alcuni parametri vitali. La Croce Rossa ha raggiunto a piedi, attraverso le campagne inondate, la signora che è stata visitata e che sta bene e nelle prossime ore si occuperà di fornirle i farmaci e le cure di cui ha bisogno., mentre le altre abitazioni della zona sono raggiungibili dalla strada comunale. Il monitoraggio dei fiumi comunali, Arielli, Foro e Moro è stato avviato ieri pomeriggio alle ore 18 dalla Protezione Civile che ha lanciato l’allarme sull’innalzamento pericoloso del livello del Foro alle ore 1 di questa notte.

Smottamenti si registrano anche in quest’ultima città. A Francavilla, l’acqua ha invaso alcune attività a ridosso del piano strada, rimangono chiusi due sottopassi, in via Pola e in via della Rinascita.

Polizia locale, vigili del fuoco e operai del Comune di Montesilvano sono al lavoro da questa mattina per risolvere le criticità dovute ai notevoli allagamenti che hanno interessato le zone di Villa Verrocchio e Villa Canonico. Le maggiori difficoltà sono state registrate in via L’Aquila, via Piemonte, via Lanciano, via Umbria, via Maremma e via Calabria. Sono stati chiusi i sottopassi di viale Europa e via De Gasperi. Transennate anche alcune buche importanti sulle strade che sono state prodotte dalle intense precipitazioni.

Aree golenali interdette a traffico e pedoni dalle 4,30 di stamane per le condizioni di allarme del fiume Pescara. La criticità al momento riguarda via Musone e via San Donato su cui non si sono mai fatti interventi e questo rappresenta una priorità per l’Amministrazione da oggi in poi.
E’ da registrare situazione di allagamento anche su viale Marconi e viale Pindaro dove però sono in corso i lavori del piano anti allagamento.
Al momento sono in contatto con gli uffici tecnici del Comune per avere una relazione dettagliata sui sottoservizi.
L’Anas comunica che, a seguito di un allagamento causato dalle precipitazioni atmosferiche delle ultime ore, sul raccordo autostradale Chieti-Pescara è provvisoriamente chiuso lo svincolo “Fater”, al km 13,700, in entrambe le direzioni. Il personale dell’Anas è presente sul posto per riaprire lo svincolo il prima possibile, in piena sicurezza per gli utenti.

Un altro sottopasso sulla strada statale 650 Fondo Valle Trigno è provvisoriamente chiuso al traffico lo svincolo di Lentella, in entrata e in uscita, al km 69.

Anche qui al lavoro il personale dell’Anas che sta monitorando la situazione e procederà alla riapertura dello svincolo appena saranno ristabilite le condizioni di sicurezza per la viabilità, compatibilmente con l’evoluzione delle condizioni meteorologiche.

 

Non meno critica la situazione nel teramano. La Provincia ha diramato il seguente bollettino: rete stradale del Primo Nucleo Viabile – area Val Vibrata val Tordino – Sp n. 61B Campiglio/Masseri (Campli) – frana di valle con cedimento del piano stradale; Sp 1C S. Egidio Tronto – frana di monte, traffico unica corsia; Sp 1F Torano tronto – frana di valle con cedimento del piano stradale, traffico unica corsia.

Rete stradale del Secondo Nucleo Viabile – area Gran Sasso Laga: Sp 45B di Alvi Km.ca 2+900 – frana di monte in movimento. Apertura al traffico con monitoraggio continuo dalle ore 7 alle 20 e chiusura dalle 20 alle 7; Sp 49 di Valle Castellana presso bivio Coronella – frana di monte e di valle, transito unica corsia; Sp 49D di Pietralta (Valle castellana- Ceppo) – cedimento di valle, transito unica corsia; Sp 50 di Ioanella prossimità bivio Poggiovalle – frana di valle con cedimento del piano stradale , transito unica corsia.

Rete stradale del Terzo Nucleo Viabile – Isola de Gran Sasso/Bisenti: Sp 36 Di Colledoro (Castelli) – frana di valle con cedimento del piano stradale , transito unica corsia; Sp 37A di Poggio delle Rose – frana di monte con transito impedito, in attuale rimozione; Sp 19 A diMiano tratto abitato/SS 150 – frana, transito unica corsia.

Rete stradale del Quarto Nucleo Viabile – Notaresco/Atri: Sp 553 di Atri tratto variante abitato – frana di valle con cedimento del piano stradale , transito unica corsia: Sp 77 del Cagno prossimità del ponticello fosso Casoli (Atri) – tracimazione fosso con allagamento. Attualmente il livello di piena è in alveo; Presenza di canali di erosione nel piano stradale a macadam; Sp 27 Stampallone (Atri) – allagamento sottopasso autostradale, transito unica corsia; Sp 30 Tre Ciminiere zona Colle San Giovanni (Atri) – frana di valle con cedimento del piano stradale , transito unica corsia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *