No della Regione all’impianto eolico a Civitaluparella

Stop alla Civitaluparella Wind e al suo progetto per la costruzione e l’esercizio di un impianto eolico nel comune del Sangro. Lo ha deciso il Servizio Politica Energetica della Regione Abruzzo, revocando l’autorizzazione unica rilasciata nel luglio dello scorso anno alla ditta.

A motivare le decisioni dei dirigenti regionali la non conformità al progetto approvato nella Conferenza dei servizi, dal quale risultava che l’impianto – al quale era legata anche la realizzazione di una nuova stazione elettrica nel Comune di Villa Santa Maria per l’allaccio dei campi eolici – prevedeva l’installazione di 9 aerogeneratori di dimensioni pari a 100 metri di altezza al mozzo e 100 metri di diametro del rotore. A darne notizia l’assessore regionale Mario Mazzocca. Le segnalazioni dei comuni di Civitaluparella e Villa Santa Maria e dell’associazione Lipu su evidenti difformità nelle dimensioni degli impianti, non più rispondenti ai parametri previsti e autorizzati in sede di Valutazione di impatto ambientale, hanno indotto gli uffici regionali a revocare l’autorizzazione precedentemente concessa e a bloccare il progetto della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *