L’8 marzo Francesco Verì in concerto a Lanciano

Un’interessante serata culturale, all’insegna della bella musica classica, è in programma per domenica 8 marzo, alle ore 17.30, presso la sala convegni (ex Casa di Conversazione) del Comune di Lanciano. Nell’attesissimo concerto per pianoforte denominato “Romance”, promosso dall’associazione culturale musicale “Bluenote Music School” di Treglio con il patrocinio dell’assessorato alla cultura del Comune di Lanciano, si esibirà il M° Francesco Verì, che suonerà musiche di Chopin, Mendelssohn, Liszt e Debussy. La serata, presentata da Giuseppina Fazio, si articolerà nella rappresentazione della musica del romanticismo. I brani dei suddetti compositori, che saranno eseguiti nel concerto, sono per la maggior parte contenuti nel cd pubblicato e prodotto nell’anno 2014 dall’associazione “Bluenote Music School”. Il M° Verì cercherà quindi di proporre all’ascoltatore oltre alle sonorità romantiche, anche quella infinità di suoni che circonda l’universo. La musica romantica si sviluppa in un arco di tempo variante dal 1800 al 1880. In quel periodo il linguaggio musicale subisce una rapida evoluzione. Il musicista romantico muta infatti la sua posizione sociale da dipendente al servizio di chiese o corti diventa libero professionista. Lo strumento musicale prediletto di quell’epoca fu il pianoforte per la quantità di gradazioni d’intensità e timbro di cui era capace. Francesco Verì scopre la passione per la musica con il prof. Remo Vinciguerra. Inizia quindi gli studi di pianoforte all’età di 10 anni, sotto la guida del prof. Donatello Gammaraccio. Nel 2003 viene ammesso al corso di pianoforte principale presso il conservatorio “Luisa d’Annunzio” di Pescara che frequenta, sotto la guida del prof. Silvio Feliciani e del prof. Paolo Di Monte. Dal 2008 al 2010 è allievo della prof.ssa Lucia Passaglia. Nel 2010 si diploma in pianoforte principale presso l’Istituto Pareggiato “Gaetano Braga” di Teramo. Nel 2013 consegue il diploma accademico di “Popular Music” presso il conservatorio “Luisa d’Annunzio” di Pescara. Parallelamente al repertorio classico e popolare manifesta particolare attenzione anche per la musica jazz, che coltiva con grande passione e interpreta con estrema naturalezza e spiccata personalità. Dal novembre 2014 ricopre il ruolo di organista presso l’abbazia di San Giovanni in Venere di Fossacesia. L’ingresso al concerto è gratuito.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *