Maltempo: Abruzzo sott’acqua

l’ondata di maltempo, ampiamente annunciata nei giorni scorsi, si è abbattuta sull’Abruzzo con puntualità. Pioggia e vento, dalla notte scorsa, battono l’intera regione.

A Pescara e Montesilvano i vigili del fuoco sono impegnati per le operazioni anti-allagamenti e nelle ultime ore sono stati chiamati ad intervenire anche per assistere automobilisti rimasti bloccati in auto e per rimuovere alberi caduti su abitazioni. Considerati i problemi causati dalla pioggia il sindaco di Montesilvano, Francesco Maragno, ha disposto la chiusura delle scuole. Stesso provvedimento a Città Sant’Angelo e a Pineto. A causa degli allagamenti, è stato necessario evacuare il liceo artistico Bellisario Misticoni, a Pescara. A Farindola le lezioni sono state interrotte in anticipo, a Villa Celiera sono rimaste chiuse

La polizia municipale di Pescara ha provveduto a chiudere al traffico le golene nord e sud, essendo scattato l’allarme per il pericolo di tracimazione del fiume.

Due automobilisti sono stati tratti in salvo da un sottopasso allagato a Francavilla al Mare. Il tratto della statale bloccata a Silvi Marina, è stato bloccato. Torna la paura frane a Civitella Casanova e Villa Celiera e disagi lungo tutta la costa.

Strade allagate, traffico in tilt lungo la strada statale 16 Adriatica sud fra Roseto degli Abruzzi e Silvi Marina, nel Teramano. La costa sud è in difficoltà da questa mattina per le ininterrotte piogge. I vigili del fuoco di Teramo sono al lavoro dalle prime luci per soccorrere automobilisti e cittadini. Ad essere colpiti sono maggiormente i centri cittadini fra Roseto degli Abruzzi e Silvi. L’acqua sta entrando nelle abitazioni e le strade sono diventate fiumi e le campagne risaie. A causa della pioggia è crollata parte della muraglia di contenimento in via Federico II di Borbone a Civitella del Tronto. Sotto le macerie sono rimaste tre autovetture ma per fortuna non si registrano feriti. Sul posto tecnici comunali e forze dell’ordine.

Non va meglio altrove: forti sono le mareggiate lungo la costa. Nel porto di Punta Penna sono rientrati tutti i pescherecci.

In provincia di Chieti la circolazione stradale va avanti a rilento. Situazione critica in Val di Sangro. Nel Vastese allagamenti nella città capoluogo, soprattutto nella zona della marina. Nevica nelle zone interne.

Ad Ortona sono esondati i fiumi Foro, Arielli e Moro. Al Foro sono isolate tre famiglie, purtropo le stesse già interessate dall’esondazione della scorsa settimana, sono però costantemente monitorate dalla Protezione Civile, dai Vigili del Fuoco e dalla Croce Rossa.

La Polizia Municipale è invece impegnata a verificare le condizioni di transitabilità delle strade di pertinenza, a causa dell’allagamento dovuto alle forti e copiose precipitazioni sono state al momento chiuse le seguenti strade: strada Mulino nella zona del fiume Foro, passo da Civita nella zona San Pietro, traturello Marenzi che dalla zona del centro commerciale Iper va verso San Nicola, la strada che dalla zona industriale porta a Villa Carlone, la strada che da Villa Iurisci va a contrada Cucullo. Interdetto al passaggio anche il piazzale del Lido Saraceni.

In costante monitoraggio anche i fiumi viste le avverse previsioni meteo per le prossime ore. I numeri di emergenza a cui rivolgersi per necessità sono : 3314432222 Protezione Civile e 3207719634 Croce Rossa.

A San Vito Marina il fiume Feltrino in piena è uscito fuori dagli argini ed ha allagato le strade limitrofe e parzialmente anche il camping Costa d’Argento che si trova nei pressi del corso d’acqua. “Abbiamo chiuso l’accesso all’area dalle prime ore del mattino – spiega l’assessore all’Ambiente, Luigi Comini – speriamo non si vada oltre, ho effettuato poco fa un sopralluogo nell’area e al momento la situazione è stazionaria, ma continuiamo a monitorare”.

Situazione critica a Fossacesia a causa delle avverse condizioni atmosferiche; viabilità compromessa a causa di smottamenti, allagamenti e alberi caduti. In particolare sono state chiuse al transito le strade provinciali Pedemontana e Viale San Giovanni in Venere. Inoltre risultano allagate e/o ostruite da smottamenti o da alberi caduti varie strade comunali: Fosso Palazzo, Via Piane, via Pratoli, Via Tagliaferri, via Cupone, via Casone, Via Piano di Riccio, Via Fonte Delle Cave. Chiusi preventivamente per motivi di sicurezza tutti i sottopassi, che al momento risultano tutti allagati. Superata la soglia di allarme del Fiume Sangro. Alcune zone sono altresì prive di energia elettrica dalle prime ore del pomeriggio. È’ in corso una task force comunale per montare e affrontare l’emergenza maltempo: il personale dell’ufficio tecnico del comune, coadiuvato da due squadre del gruppo comunale volontari di protezione civile e ditte esterne stanno provvedendo con mezzi meccanici a rimuovere i pericoli e le ostruzioni stradali. I venti di burrasca e le forti mareggiate hanno provocato gravi erosioni al litorale; inoltre  Il porto turistico ha riportato notevoli danni alle infrastrutture. Il monitoraggio continuerà anche nelle ore notturne.

Scuole chiuse domani a Pescara, Chieti, Silvi, San Salvo, Fossacesia, Montesilvano, Cepagatti, Teramo, compresa l’università, come pure a Civitella del Tronto. L’intero plesso della Scuola “Schiazza” di via Veronese a Roseto degli Abruzzi, non è accessibile agli alunni. Altre scuole chiude a e Pratola Peligna, Vasto, Furci e San Buono, fino a sabato a Celenza sul Trigno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *