Mobilitazione per un museo del ricordo delle operaie pescaresi nella Filanda Giammaria

Italia Nostra Pescara, Legambiente Abruzzo, Associazione WWF Chieti-Pescara, Mila donnambiente, Comitato pro-Filanda, Ecoistituto Abruzzo, FIAB Pescarabici, Associazione Sferaclub, Comitato Stop al cemento, Comitato Oltre il gazebo – no filovia, Comitato 20.000 metri cubi, CGIL Pescara, SPI Lega di Pescara, Coordinamento Regionale Donne CGIL sono mobilitate per salvare uno degli ultimi esempi del lavoro femminile del scorso. Lavoro che ha aperto la strada a tutte le conquiste

di parità ottenute negli ultimi decenni del ‘900. Fin da bambine, lavoravano nei campi, nelle sartorie, nei tabacchifici, nelle filande o partivano con le loro povere cose per essere impiegate come mondine nelle risaie del nord. Per loro, per le loro famiglie, questo era un importante aiuto economico che spesso consentiva la sopravvivenza. Era, però, anche la possibilità di uscire dalle case, in compagnia, in festa, cantando e condividendo esperienze, speranze…

Tutto ciò non può essere dimenticato, poiché fa parte della nostra storia. E quale mezzo migliore per dare spazio al lavoro delle donne, se non “il museo dei lavori femminili” da realizzarsi nella vecchia  Filanda Giammaria?  O è più opportuno abbatterla e costruire sulle rovine di vite vissute il solito enorme palazzo?  In altre realtà le Amministrazioni Comunali hanno preferito la storia. In occasione della Festa della Donna chiediamo alle autorità competenti l’impegno affinché la vecchia filanda diventi non solo la memoria del passato, ma il simbolo del futuro delle donne.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *