550 tecnici e 250 mezzi dell’Enel in 40 comuni abruzzesi per riportare l’energia elettrica

Resta complessa ma in miglioramento la situazione del servizio elettrico nella Regione Abruzzo che alle ore 19 conta circa 29.000 clienti disalimentati. Enel comunica che stima la ripresa di ulteriori 10.000 clienti nella tarda serata ma che per circa 19.000 clienti ci sarà da attendere la giornata di domani. 550 tecnici sono al lavoro, con 250 mezzi in 40 comuni dove, nei casi più critici, sarà necessario ancora tempo per tornare alla normalità e dove non sarà possibile rialimentare la corrente per l’intera notte , come comunicato alla Protezione Civile, alle Prefetture e ai Sindaci interessati.

Sono oltre 50 i tecnici e gli specialisti Enel che presidiano le Sale Operative e i Tavoli istituzionali regionali e nazionali, coordinati dai vertici aziendali di Roma.

Le pesanti perturbazioni dei giorni scorsi hanno causato danneggiamenti o complete rotture a oltre 400 linee elettriche di media tensione con danni stimabili per l’azienda in circa 15 milioni di Euro. Sono ancora 150 le linee danneggiate ove si sta lavorando e sono stati installati più di 50 gruppi elettrogeni (altri sono in arrivo). Nelle ultime 48 ore sono state rialimentate circa 100.000 utenze. Diverse centinaia di interventi sono stati effettuati con relativi piani di lavoro. Oltre 200 i pali elettrici fin qui sostituiti e oltre 150 chilometri di linee riparate.

L’intera task force rimarrà all’opera nella nottata nel pieno rispetto delle procedure di sicurezza. Ecco il dettaglio della situazione alle ore 19: In Provincia di Chieti 6.700; in Provincia di Teramo 8.800; in provincia di Pescara 10.600; in Provincia de L’Aquila 3.000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *