4 ore di sciopero per difendere la sede di Pescara della Banca d’Italia

Lunedì prossimo, 16 marzo, sciopero di 4 ore di tutte le lavoratrici e i lavoratori della Banca d’Italia. A renderlo noto la Fisac Cgil Abruzzo. La Filiale della Banca d’Italia di Pescara è inserita tra le 29 filiali di prossima ristrutturazione. Essendo stata già depauperata di attività, così come già avvenuto a Chieti e a Teramo, il sindacato ha la convinzione che purtroppo la Banca d’Italia di Pescara sarà oggetto di futura chiusura.

“Gravi e irrimediabili le ripercussioni sui servizi resi gratuitamente ai cittadini e alle istituzioni locali – spiega la Fisac Cgil Abruzzo -. Vogliamo, al contrario, una Banca d’Italia vicino ai cittadini, ai Comuni e alla Regione con tutte le sue funzioni istituzionali ma anche con nuove attività, tra le quali: antiriciclaggio e legalità; attività di collaborazione con le forze dell’ordine; lotta all’usura; vigilanza su operatori del contante; ricorsi all’arbitro bancario, assicurativo e finanziario; verifiche sulla trasparenza bancaria e assicurativa; ricerca economica; diffusione informativa economico-finanziaria per  cittadini, scuole, imprese e istituzioni locali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *