Strutture sanitarie della Valle Peligna e dell’Alto Sangro: i sindacati sollecitano incontro con i sindaci

Un incontro con i sindaci di tutti i comuni della Valle Peligna e dell’Alto Sangro per discutere le azioni da intraprendere da parte delle forze sociali e delle istituzioni del territorio per la salvaguardia delle struttura sanitarie del territorio. E’ la richiesta di FP Cgil, Cisl FP, Uil FP e Nursind, in seguito al presidio permanente iniziato lunedì scorso presso l’ospedale di Sulmona.

Le sigle sindacali, nel ringraziare tutti i cittadini, le forze sociali e politiche che stanno partecipando al presidio in corso presso il Santissima Annunziata di Sulmona, chiedono un incontro con tutti i sindaci del territorio da tenersi sabato 21 marzo, proprio nei pressi del nosocomio peligno. Al centro della discussione non solo la salvaguardia del Punta Nascita, ma anche di tutte le strutture sanitarie del territorio sempre più a rischio di un forte ridimensionamento, con evidenti conseguenze per la salute dei cittadini.

“Ben venga ogni proposta – spiegano i rappresentanti di FP Cgil, Cisl FP, UIL Fp e Nursind -. Riteniamo però che in questo momento bisogna mantenere alta la guardia, e per questo motivo la protesta e il presidio in corso all’Ospedale di Sulmona non deve essere abbandonato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *