Le iniziative di sindaci e sindacati per difendere l’Ospedale Sulmona

Convocazione di un consiglio comunale straordinario unitario, che prevede come unico punto all’ordine del giorno al richiesta di deroga alla chiusura del punto nascita dell’Ospedale di Sulmona; organizzazione di una manifestazione territoriale che coinvolga la cittadinanza, scuole, organismi istituzionali e associazioni di categoria di tutto il territorio; la protesta continuerà fino a Roma con una manifestazione che si terrà davanti al Ministero della Sanità in occasione dell’incontro tra il Commissario alla sanità della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso e il Ministro della salute, Beatrice Lorenzin. Fermo restando che la decisione della chiusura del punta nascita dell’Ospedale di Sulmona è responsabilità dei vertici regionali, ai quali si ribadisce la richiesta di deroga; ulteriori determinazioni verranno assunte in occasione dell’assemblea pubblica, in programma  lunedì 23 marzo, alle ore 17:30 nella sala consiliare del Comune di Sulmona, convocata dal sindaco di Sulmona, Giuseppe Ranalli e a cui parteciperanno tutte le associazioni di categoria, forze sociali e la cittadinanza.

Sono queste le iniziative a difesa del punto nascita e dell’Ospedale di Sulmona dopo l’incontro che si è tenuto questa mattina tra le rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Nursind con i sindaci e i rappresentanti politici del territorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *