5 milioni di Ducato prodotti in Sevel: si fa festa ma non partecipa la Rsa Fiom Cgil

 

La divisione tra sindacati e le rivendicazioni nei confronti della Fiat sono sempre d’attualità alla Sevel di Atessa. Le Rsa Fiom Cgil stavolta intervengono sul menù che, a quanto pare, sarebbe stato organizzato per domani e che sarà servito in mensa per festeggiare il traguardo di 5 milioni veicoli prodotti nello stabilimento di Val di Sangro.

“Dopo il terzo risultato produttivo conseguito lo scorso anno, con 228.000 veicoli prodotti un’altra ricorrenza speciale Negli anni passati – ricorda la Rsa Fiom Cgil – si è festeggiato con musica balli e tanti cotillon. Quest’anno, tempo di rigore, e non solo, sulle linee è stata esposta la foto di gruppo con il 5 milionesimo veicolo. Pare che giovedì (cioè domani, ndr) alla mensa ci sia un menù speciale con un pezzo di porchetta e torta… o meglio quello che rimane della torta vera che i director e i professional si sono già divisi a suon di migliaia di euro. E già, noi siamo figli di un Dio minore e per addolcirci la bocca amara del tanto lavoro dei tanti straordinari e dei po- chi soldi… ci tocca un misero pezzo di torta. Noi gente che suda e che manda avanti questa fabbrica da anni, trattati come esseri inferiori come les miserables di Hugo a cui è preclusa la mensa dopo averla però imbandita per bene. Tutto questo è dovuto anche alle politiche scellerate di CISL, UIL, FISMIC, UGL e QUADRI che hanno concesso tutto per non ottenere nulla. Ci correggiamo, i quadri in questo caso possono dirsi soddisfatti perchè per loro e per i capi il gruzzolo è stato portato a casa. Chissà forse tutti i firmatutto giovedì si sederanno al banchetto aziendale, ci sará qualcosina anche per loro? Noi no, giovedì preferiamo un bel panino con la mortadella ma condito con tanta dignità. Buon appetito!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *