REMS: il Comitato StopOPG Abruzzo chiede un confronto urgente con l’Assessore Paolucci

Non c’era l’Assessore regionale alla Sanità, Silvio Paolucci, all’incontro, svoltosi nei giorni scorso a Pescara. Un’assenza che il Comitato StopOPG Abruzzo, insieme alle sigle Cgil, Spi Cgil, Associazione 180amici L’Aquila Onlus, Altri Orizzonti Onlus, Arci, Cittadinanza Attiva-Tribunale del Malato, Coordinamento regionale Centri Diurni Psichiatrici, C.O.S.M.A, Forum Salute Mentale, Psichiatria Democratica, Unasam, Associazione Percorsi Abruzzo, hanno considerato grave.

Nonostante la richiesta per la convocazione del Tavolo regionale, l’assessore ha disertato la riunione che era importante, fondamentale per ascoltare le parti, a pochi giorni dalla scadenza prevista per legge, della chiusura degli ospedali psichiatrici Giudiziari. In sostituzione di Paolucci, l’incontro si è tenuto alla presenza del prof. Di Giannatonio con il quale si è affrontata la questione sulla ricollocazione delle persone che attualmente sono presenti in quelle strutture sanitarie. Nessuna risposta è arrivata dalla Regione, alla quale, ovviamente, vista l’urgenza dettata dall’immediatezza delle misure da adottare, è stata richiesta la convocazione, in tempi brevi, di un nuovo tavolo di confronto. Stavolta con l’assessore regionale. Il comitato, infatti, è contrario alla costituzione di una Residenza per l’Esecuzione della Misura di Sicurezza sanitaria a Ripa Teatina, proponendo l’utilizzo di strutture pubbliche già esistenti e la destinazione dei fondi a disposizione della Regione per sostenere e riqualificare le strutture psichiatriche regionale.

“Riteniamo che serva un cambio di rotta sia nelle relazioni con i cittadini della nostra regione e sia nelle modalità di gestione della Sanità regionale che, nonostante gli encomiabili sforzi di molti addetti al settore che operano duramente sul campo, sconta anni di tagli e cattiva cura del comparto, con la conseguente mancata possibilità di rispondere a tutte le esigenze degli abruzzesi ma solo ad appesantire il carico fiscale, come l’aumento dell’addizionale Irpef regionale per uscire dal commissariamento – si legge nel comunicato stampa diffuso dopo la deludente riunione di Pescara -. Il Comitato StopOPG chiede con forza all’assessore Paolucci di evitare di prendere parte al confronto con i soggetti che rappresentano i cittadini, per far si che una reciproca collaborazione porti il settore della Psichiatria abruzzese ad uscire fuori dalla cronica emergenza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *