A Casalbordino incontro pubblico per fermare la deriva petrolifera d’Abruzzo

Venerdì 24 aprile alle ore 21 presso la Biblioteca Comunale in Piazza Garibaldi a Casalbordino si terrà un incontro pubblico dal titolo “Fermiamo la deriva petrolifera d’Abruzzo”. L’incontro sarà incentrato sulle ragioni del no ad Ombrina Mare 2 e alla deriva petrolifera dell’Abruzzo e dell’Adriatico e della manifestazione del 23 maggio prossimo a Lanciano. Ci si prepara dunque all’evento e s’incassa, non senza rabbia, l’ultima notizia che rimbalza da Roma: il 15 aprile scorso i ministri dell’Ambiente e dei Beni culturali hanno dato parere favorevole di compatibilità ambientale per 4 nuovi pozzi della Edison per la piattaforma Rospo Mare, a 11 miglia a largo di Vasto, portando complessivamente a 10 i nuovi pozzi.

Insomma, un’altra mazzata per gli abruzzesi. Si parlerà anche di questo a Casalbordino con l’intervento di Augusto De Sanctis (Forum Abruzzese dei Movimenti per l’Acqua) e  Luigi Iasci (A Sud – Zona Ventidue) ribadendo la netta contrarierà di tantissimi a Ombrina e alle trivelle, sostenendo invece l’istituzione del Parco Nazionale della Costa dei Trabocchi, un’economia agroalimentare di qualità, la valorizzazione turistica e culturale del territorio, un modello di sviluppo compatibile con la natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *