Accoltellato davanti alla sua pasticceria a Pescara: morto Giandomenico Orlando

La polizia è alla caccia dell’uomo, Giovanni Grieco, 43 anni, che questa mattina ha accoltellato a Pescara in una nota pasticceria della città, in via Puccini, Giandomenico Orlando, 67 anni, fondatore della pasticceria Orlando. Inizialmente l’uomo è stato rianimato sul posto dal personale del 118. Poi le procedure di rianimazione sono proseguite all’ospedale civile ma poco dopo non c’é stato più nulla da fare. Le lesioni si sono rivelate fatali. Per gli inquirenti  il presunto responsabile sarebbe Grieco, che sarebbe uno stalker, peraltro già finito nel mirino delle forze dell’ordine proprio per queste vicende.

In base alla ricostruzione dell’avvocato della famiglia Orlando, Giuseppe Di Girolamo, i problemi tra l’accoltellatore, un buttafuori noto alle forze dell’ordine, e gli Orlando, andavano avanti da quattro o cinque anni e il motivo scatenante sarebbe da ricercare nei presunti rumori creati dalla pasticceria, che infastidivano la madre dell’accoltellatore, che vive sopra all’attività.

Da parte degli Orlando, che comunque hanno effettuato dei lavori per evitare polemiche e problemi, ci sono state due richieste di ammonimento e una è stata accolta alla fine dello scorso anno ma non sarebbe stata sufficiente a tenere lontano l’uomo dalla pasticceria di via Puccini, all’angolo con via Buozzi. Dopo numerose liti che si sono succedute nel tempo anche con Alessio Orlando, figlio di Giandomenico che sarebbe stato aggredito dal buttafuori, questa mattina lo stalker si sarebbe presentato in pasticceria. A quanto pare cercava Alessio, e Giandomenico è intervenuto. E’ stato aggredito e colpito, pare tre volte, stando a quanto riferiscono i parenti. Sul posto la polizia scientifica, fuori dal laboratorio ci sono ancora le tracce di sangue.

Grieco ora è ricercato e la polizia ha diramato alcune informazioni sul suo conto, chiedendo la collaborazione del cittadini:  potrebbe viaggiare a bordo di autovettura  Mini Cooper S, di colore grigio scuro, con tettuccio di colore chiaro, targata DA621EF, oppure in sella ad una Honda Hornet 600 di colore blu, targata AY83272, con casco protettivo di colore nero. Alto circa mt. 1,80, ha capelli neri, carnagione olivastra, occhi verdi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *