Pier Giorgio Di Giacomo riconfermato alla presidenza della Bcc Sangro Teatina

Pier Giorgio Di Giacomo, presidente uscente, è stato riconfermato per i prossimi tre anni per acclamazione e all’unanimità alla guida della Bcc Sangro Teatina. Riconfermato dai soci anche  l’intero consiglio di amministrazione uscente, composto da Nicola Apilongo, Ida Campanella, Vincenzo Cinalli, Franco Di Nucci, Danilo Di Paolo, Nicola Giuliani, Alfredo Iovacchini, Alberto Paolini, Maria Teresa Santini, Alfonso Tambanella.

Il presidente della Bcc Sangro Teatina Pier Giorgio Di Giacomo

Il presidente della Bcc Sangro Teatina Pier Giorgio Di Giacomo

Il mandato all’intera governance uscente è stato conferito ieri nel corso dell’annuale assemblea generale che si è svolta nella palestra Domenico Ciampoli, ad Atessa. Confermati per acclamazione anche i membri del collegio sindacale, composto dal presidente Vincenzo Pachioli, dai sindaci effettivi Gabriele Bascelli e Remo Bello, dai sindaci supplenti Antonio Zinni e Carmine Di Federico. Sempre per acclamazione, infine, è stato confermato il collegio dei probiviri, composto dal presidente Ermanno Alfonsi, dai membri effettivi Angelina Zeffiro e Alessandro Geniola, e dai membri supplenti Luigi Cuonzo e Anna Rosa Moscatiello.

Grande unità e condivisione delle linee guida della più antica banca di credito cooperativo di Abruzzo e Molise, che ha anche dato il via libera al bilancio numero centododici della sua storia. Un bilancio dal quale emergono numeri solidi: la raccolta totale è stata di 324,5 milioni, rimasta stabile rispetto all’anno precedente, mentre gli impieghi sono saliti di circa l’1 per cento, pari a 195 milioni. La banca, inoltre, si presenta con elevati livelli di liquidità e patrimonializzazione: il patrimonio netto è cresciuto di 1,4 milioni mentre il CET1 Capital Ratio, il principale indicatore della solidità patrimoniale delle banche calcolato secondo i nuovi standard Basilea 3, è pari al 17,4 per cento, a fronte di una media per il sistema bancario dell’11,9 per cento. La banca ha continuato con la politica di valutazione prudente delle esposizioni deteriorate complessive, facendo crescere il livello delle coperture dal 33 al 48 per cento, un livello in linea con quelli delle banche sottoposte alla nuova vigilanza della Banca Centrale Europea, pur non essendo le Bcc tenute al rispetto di questi parametri. Nonostante il notevole aumento delle coperture, la banca ha ottenuto un aumento del risultato netto del 56 per cento, pari a 590 mila euro. È stata rilevante anche la crescita dei proventi operativi (+16 per cento) a 17,1 milioni, accompagnata da un calo dell’1,6 per cento dei costi operativi con un conseguente ulteriore miglioramento del “cost income” al 54,5 per cento. Si riscontra comunque un contributo significativo dei proventi da operazioni finanziarie. L’anno scorso Bcc Sangro Teatina, che conta sul solido apporto di 4211 soci, ha continuato a sostenere le famiglie e le imprese del territorio, non facendo mancare il sostegno in una fase di congiuntura sfavorevole. Tale impegno si esprime, tra l’altro, nel finanziamento di interventi di varia natura per 186 mila euro, a fronte di 161 mila euro del 2013.

“I risultati raggiunti – ha commentato il presidente Pier Giorgio Di Giacomo – ci spingono ad andare avanti con la convinzione di sempre: siamo banca non solo del territorio, ma per il territorio. L’unità di intenti emersa nel corso dell’assemblea, insieme all’apprezzamento per questi anni di lavoro, testimoniano che è stata intrapresa la giusta direzione. Continuiamo a rimanere al servizio dei nostri soci e dei nostri territori”.

“I numeri approvati dall’assemblea – ha aggiunto Fabrizio Di Marco, direttore generale di Bcc Sangro Teatina – ci inorgogliscono, perché parlano di persone: sono il frutto del lavoro dei nostri collaboratori, instancabili e davvero professionali. E sono l’esito di un’unità e di una condivisione che regna nella nostra comunità che ci spingono ad andare avanti con sempre maggiore determinazione. Grazie di cuore a tutti per questi risultati, e per la bella riuscita dell’assemblea, un momento per noi sempre molto importante”.

Nel corso dell’assemblea è anche intervenuto Andrea Di Risio, presidente dell’Associazione Giovani Soci Bcc Sangro Teatina, che ha fatto il punto sulle iniziative realizzate e annunciato quelle future, parlando anche del protagonismo di questa realtà nel contesto nazionale delle associazioni di giovani soci. Come consuetudine, poi, si è svolto il Cerimoniale dei Valori. Sono stati premiati i soci con oltre quarant’anni di fedeltà e appartenenza, a partire da Donato Impicciatore, festeggiato anche per i suoi cento anni. Gli altri premiati sono Gabriele Staniscia, Antonio Impicciatore, Emma Piretti, Bambina Marchetti, Filippo Di Ciano, Rocco Sebastiani, Domenico Tumini, Raffaele Di Domenica, Nicola Giuliani, Pantaleone Nino Montechiaro, Vincenzo Orfeo, Tommaso Fioriti, Giovanni Santagata, Vincenzo Giagnorio. Attribuiti, poi, i Premi allo Studio Bcc a Gian Marco Anzellotti (laurea in Medicina e Chirurgia, con votazione 110 e lode), Luana Biasone (laurea in Economia e Commercio, 110), Mattia D’Amico (laurea in Scienze e tecniche psicologiche dei processi mentali, 110), Damiano D’Ardes (laurea in Medicina e Chirurgia, 110 e lode), Serena Di Nucci (laurea in Promozione e Gestione del patrimonio gastronomico e turistico, 110 e lode), Alessandra Di Paolo (laurea in Biotecnologie, 110), Dajana Gallo (laurea in Architettura, 110 e lode), Anna Giulia Marinelli (laurea in Studi filosofici, 110), Nicla Pasquini (laurea in Letterature moderne, comparate e post coloniali, 110 e lode). Infine, è stato consegnato il Bonus Bebè a Martina Santovito, Greta Di Tosto, Francesco Litterio, Noemi Moccia, Ester D’Amario e Elisa Piscitelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *