Le analisi dell’Arta confermano: acque balneabili a San Vito e Fossacesia

Le acque di San Vito Chietino sono balneabili, nel senso che i risultati dei campionamenti e le analisi eseguite dall’Arta, secondo le direttive regionali e comunicate tempestivamente ai sindaci, emersi nei prelievi finora eseguiti a partire dal 19 aprile scorso e confermati nell’ultimo prelievo effettuato il 9 giugno scorso, hanno dato esito negativo: non ci sono tratti di litorale, a San Vito Chietino, dove l’Arta propone l’interdizione alla balneazione tranne per i due punti storicamente connessi alla foce del fiume Feltrino.

Ai residenti ed ai turisti, è bene rammentare, che durante la stagione balneare l’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente esegue i controlli attraverso campionamenti e analisi, acquisisce i dati meteomarini, verifica durante il sopralluogo l’assenza di materiali o sostanze che influiscono sulla qualità delle acque di balneazione e comportano un rischio per la salute dei bagnanti, cura l’informazione tempestiva verso i Sindaci e verso il Ministero della Salute e diffonde via web gli esiti dei controlli. Per queste ragioni, l’amministrazione comunale ha ritenuto di dover intervenire pubblicamente con questa comunicazione al fine di rassicurare tutti, dopo le voci incontrollate e prive di significato scientifico attraverso le quali si cerca di denigrare le attività di controllo legate alla qualità delle acque del nostro litorale. L’Arta si attiene a dei precisi parametri e specifiche normative che finora hanno accertato la piena balneabilità delle nostre acque. La cura e l’attenzione che l’Amministrazione comunale di San Vito Chietino pone a questa problematica è massima. Siamo i primi a verificare costantemente la balneabilità delle nostre acque per evitare che la loro qualità non comporti un rischio per la salute dei bagnanti.

Qualità delle acque eccellenti anche a di Fossacesia. Il vice sindaco e assessore al Turismo di Fossacesia, Paolo Sisti: “Non sono mai emerse criticità in passato, ma ovviamente il monitoraggio delle acque continuera’ durante la stagione estiva ogni 15 giorni da parte dell’ente pubblico deputato a raccogliere questi dati e ad analizzarli, l’Arta. E’ bene ricordare come di recente Fossacesia abbia ottenuto il riconoscimento di Bandiera Blu 2015 per l’intero litorale, uno dei pochi casi in Abruzzo – conclude l’assessore al Turismo di Fossacesia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *