Violenza sulla figlia di 8 anni: la Procura di Lanciano ordina l’arresto

Un uomo di 46 anni, di Altino, è stato arrestato perché ritenuto responsabiledi violenza sessuale sulla figlia minore di anni 8.

Le indagini, coordinate dal Sostituto Procuratore Rosaria Vecchi e condotte dal Nucleo Operativo del Comando Compagnia Carabinieri di Atessa, hanno consentito di accertare, anche attraverso attività tecniche, come l’indagato, dall’anno 2014, profittando del suo ruolo di genitore ha portato a compimento condotte sessualmente violente in danno della figlia minore, protrattesi sino alla primavera del c.a., quando la bambina ha cominciato a mostrare, nel corso delle lezioni scolastiche, frequenti malesseri fisici e disagi psicologici lanciando così il suo grido di aiuto, e inducendo le insegnanti a segnalare l’accaduto a questa Procura. Nel prosieguo delle serrate attività investigative, il P.M. Vecchi si è avvalso anche dell’ausilio di CT specializzato in psicologia infantile.

Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, ha ritenuto sussistente il grave quadro indiziario a carico dell’indagato, M.E, queste le sue iniziali, applicando allo stesso la misura cautelare più restrittiva poiché unica idonea ad interrompere la convivenza tra l’indagato e la figlia, e proporzionata alla estrema gravità dei fatti, alla negativa personalità dell’indagato, già condannato per reati della stessa indole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *