Molestie e minacce all ex: finisce ai domiciliari operaio di Atessa

Atti persecutori nei confronti dell’ex fidanzata. Con quest’accusa i carabinieri della Compagnia di Atessa, in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale, Massimo Canosa, su richiesta della Procura della Repubblica di Lanciano, hanno arrestato un operaio di 33 anni di Atessa.

Il provvedimento restrittivo è giunto dopo la denuncia sporta dalla vittima che nei giorni scorsi si era rivolta agli uomini dell’Arma per segnalare il comportamento persecutorio dell’uomo che da circa 7 mesi la tormentava con telefonate e l’invio si sms contenenti minacce e molestie.

Denunciato all’autorità giudiziaria, sulla base degli atti ricevuti e per limitare la pericolosità il Sostituto procuratore Anna Benigni ha proposto l’emissione di un’idonea misura, eseguita dai carabinieri di Atessa. L’operaio è stato posto ai domiciliari e sottoposto anche al distacco di tutte le utenze telefoniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *