Lancianofiera si rilancia

Conferma delle rassegne in calendario anche per il 2016, quelle che l’hanno fatta entrare di diritto nel circuito delle manifestazioni fieristiche italiane, ma anche tante novità per Lancianofiera.

L’area di Iconicella, infatti, s’appresta non solo a tenere esposizioni, ma a diventare uno spazio per altre iniziative, quali grandi convegni, concerti, concorsi, “a dare ospitalità alla sede di Lanciano dell’Archivio di Stato, che rischiava il trasferimento fuori città, fino a quando non sarà pronta la nuova sistemazione individuata nei locali della Sangritana e, inoltre con l’assessore all’agricoltura Dino Pepe stiamo lavorando per realizzare un polo di ricerca per l’agricoltura e sempre con l’assessore abbiamo ragionato sulla necessità di conservare a Lanciano la sede dell’ispettorato agrario che sarà pure ospitata da noi”.

Lo ha annunciato oggi, in conferenza stampa il presidente dell’Ente, Franco Ferrante, illustrando le novità in programma negli ultimi mesi del 2015 e per il 2016. L’incontro con i media è avvenuto rimarcando un bilancio chiuso anche quest’anno con il segno più e soprattutto con l’approvazione da parte dei soci del piano triennale che punta alla concreta riqualificazione dell’Ente con un investimento complessivo di 600 mila euro.

“Oltre all’attività ordinaria il piano comprende investimenti importanti – ha spiegato Ferrante -, c’è un impegno diretto della Regione di 300 mila euro per la messa a norma e la ristrutturazione del padiglione 2 e anche per la messa in sicurezza dell’intera struttura fieristica. Gli interventi previsti, in totale raggiungono la cifra di 600 mila euro ai quali provvederanno in parte i soci e in parte la Regione.

Per quanto riguarda le manifestazioni, la prima riguarda l’edizione 2016 di Abitare Oggi (11,12,13 marzo) che vedrà una nuova importantissima sezione dedicata all’abbattimento delle barriere architettoniche. Ciò è stato reso possibile grazie alla collaborazione con la Onlus “Diritti Diretti”, che ha firmato con la Fiera un  importante protocollo d’intesa, che ha visto premiato l’impegno di Simona Petaccia, che si batte da anni per un’autonomia per tutti : “L’obiettivo è quello di pensare a una casa bella, funzionale, e accessibile – ha spiegato la referente della Onlus -. Questa è una grande opportunità per lavorare su progetti che sono fortemente richiesti e non mi riferisco solo alle singole abitazioni, ma anche agli alberghi, ai ristoranti, a tutte le strutture ricettive che dovrebbero rivolgere lo sguardo e l’attenzione anche agli utenti diversamente abili”.

La Fiera dunque si pone ancora una volta come luogo ideale per confrontarsi e progettare. “Agroalimenta, invece che si terrà nei giorni 27 e 28 novembre – ha continuato il presidente Ferrante – potrà contare su un’altra e non meno importante collaborazione quella con la Federazione Gioco Calcio  regionale e nazionale per mettere in campo una serie di azioni e iniziative rivolte soprattutto ai ragazzi, agli adolescenti e che riguarderà lo sport e la sana alimentazione, sarà un momento didattico ma anche di gioco e di festa”.

Tra pochi giorni il primo impegno per la Fiera: il 26 e 27 settembre prossimi con la “Festa delle Famiglie”. Una iniziativa che mantiene saldo il legame tra la Fiera e la Diocesi Lanciano-Ortona (insieme lo scorso anno con la rassegna biennale sull’Arte Sacra) e che vede in queste due giornate un convegno che si terrà a Palazzo degli Studi, alle 17.00, sul tema “La Storia di una Chiesa Famiglia delle Famiglie” il giorno dopo è prevista nell’area fiera, dalle 9.30 in poi, l’incontro con le famiglie della Diocesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *