I Nas sequestrano 2300 bottiglie di vino nel chietino

I carabinieri del Nas di Pescara, diretti dal capitano Domenico Candelli, e della Compagnia di Ortona hanno eseguito un’ispezione in un’azienda vinicola della provincia di Chieti. Nel corso della verifica, vino imbottigliato è stato trovato in cattivo stato di conservazione, mentre gli ambienti sporchi di escrementi di topo. Il prodotto era pronto ad essere venduto. Nello specifico, il vino è stato rinvenuto in un laboratorio per la lavorazione di prodotti vinosi, attivato abusivamente. I militari del Nas hanno provveduto al sequestro di 2.300 bottiglie di vino da 750 millilitri. La Asl ha disposto l’immediata chiusura dell’attività. I controlli, avviati dai carabinieri del Nas anche in altre regioni, sono finalizzati alla tutela del consumatore e delle aziende che operano onestamente nel settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *