Operazione anticrimine della polizia a Vasto: un arresto

Identificate circa 50 persone, controllati circa 35 veicoli elevate 11 contravvenzioni per violazione al codice della strada e un arresto per furto aggravato. Questi i numeri di una intensa attività operativa della Polizia di Stato, che ha eseguito servizi straordinari di controllo del territorio in Vasto città e nelle zone limitrofe. Le operazioni sono state articolate principalmente in posti di controllo su strada, al fine di contrastare ogni forma di attività illecita ed arginare fenomeni delittuosi, con particolare attenzione per i reati contro il patrimonio. I servizi, che hanno visto impegnate pattuglie del Commissariato e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara.

Durante i controlli a Vasto Marina, una pattuglia del “Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo” ha notato un giovane che, alla vista della Polizia, cercava di dileguarsi tra le macchine in sosta celando, nel contempo, un telefono cellulare dentro uno zaino. Immediatamente avvicinato, il giovane veniva sottoposto a perquisizione personale che consentiva di rinvenire, all’interno dello zaino indossato dallo stesso, due telefoni cellulari di ultima generazione, un orologio da polso in acciaio e la somma di circa 550 euro in contanti. Il giovane non sapendo giustificare il possesso dei citati beni di valore forniva più versioni dei fatti, tra loro contradditorie.

Da accertamenti gli agenti riuscivano a rintracciare i proprietari degli oggetti rinvenuti nello zaino del giovane, i quali poco prima avevano subito il furto della propria borsa da spiaggia; le vittime, un uomo ed una donna, riferivano infatti di essere stati derubati  della borsa sulla battigia appena pochi minuti prima e visionando i beni, li  riconoscevano come propri. A questo punto il giovane, ammesse le proprie colpe indicava agli operatori di Polizia il luogo ove aveva celato la borsa oggetto del furto, precedentemente abbandonata dietro una siepe.

Il giovane, identificato per Vincenzo Tartaglia, 35 anni, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, originario della provincia di Foggia, veniva tratto in arresto per furto aggravato e trattenuto nella camera di sicurezza del Commissariato in attesa del processo per direttissima che si terrà in data odierna.  Nei confronti del medesimo veniva inoltre proposta la misura di prevenzione del Foglio di via obbligatorio dal Comune di Vasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *