Traffico di droga: in manette clan Rom

Operazione dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Giulianova contro lo spaccio di droga. Coordinata dalla Procura della Repubblica di Teramo, i militari dell’Arma hanno eseguito oggi nove misure cautelari restrittive, di cui otto di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip del tribunale di Teramo, Domenico Canosa, per traffico di sostanze stupefacenti, in particolare eroina, cocaina e hashish. ed estorsione aggravata. Le indagini, effettuate grazie ad intercettazioni, testimonianze, confessioni, sono state avviate a seguito dell’arresto in flagranza di reato di due degli indagati, eseguito nei pressi di un ponte di legno ubicato tra il comune di Giulianova e quello di Cologna Spiaggia, frazione di Roseto degli Abruzzi. Le successive attività investigative hanno permesso di accertare che, nonostante i due fossero agli arresti domiciliari, continuavano a spacciare. Gli arrestati sono ritenuti di elevata pericolosità. In particolare, la maggior parte degli indagati coinvolti risulta appartenere alle comunità rom presente nella provincia di Teramo, dedita anche ad attività estorsive a danno dei tossicodipendenti. Il “giro di affari” avveniva principalmente nel territorio di Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Mosciano Sant’Angelo e zone limitrofe. Si è così arrivati a due arresti in flagranza di reato e a dieci sequestri di eroina, cocaina e hashish, oltre a somme di denaro contante per circa 40mila euro provento illecito dei reati accertati. Sono stati seguiti oltre 160 casi per arrivare a sgominare la banda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *