300 volontari di PC dell’ANA a Lanciano per l’operazione ‘Anxanum 2015’

di Antonio Di Nunzio

Tutto pronto a Lanciano per l’esercitazione di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini – IV Raggruppamento, organizzata in collaborazione con l’ANA Squadra Majella Orientale e dal Gruppo di PC ‘Maurizio Rosato’ del capoluogo frenano.

La tre giorni di operazioni in città e sul Fiume Sangro scatterà venerdì mattina, 9 ottobre, alle ore 7. A quel punto mezzi e volontari, circa 300 volontari, appartenenti ai gruppi delle province di Chieti, L’Aquila, Pescara, Teramo, Firenze, Latina, Bari e del Molise, giungeranno nell’area dell’ex Ippodromo comunale, dove sarà allestito il campo base, per mettere in pratica gli interventi. Dovranno far fronte alle conseguenze provocate da una scossa sismica di una intensità media (4.5 della scala Richter) con effetti rilevanti su fabbricati nel centro storico di Lanciano.

Nel dettaglio, i soccorsi alla popolazione saranno eseguiti  sabato mattina, dalle ore 8 alle ore 13, nel quartiere di LancianoVecchia, tra Largo San Giovanni e Piazza San Lorenzo. Qui verrano effettuate operazioni di recupero e trasporto di feriti nel Posto Medico Avanzato, che sarà allestito in Piazza Plebiscito. E‘ prevista, alle ore 10,  una esercitazione in Località Saletti, sul Fiume Sangro, in seguito a esondazione del corso d’acqua. L’operazione varrà anche come Corso di Salvataggio per i Volontari di Protezione Civile dell’ANA Abruzzo. Alla stessa ora si procederà all’evacuazione degli studenti dell’Istituto Tecnico Leonardo da Vinci, in via Rosato.

Nei tre giorni saranno impiegate squadre di soccorso sanitario (Croce Bianca L’Aquila, sezione di Lanciano); unità cinofile; scalatori alpini; unità radiomobile dell’ANA; altre squadre specialistiche per l’allestimento del campo base, per soccorso in caso d’alluvione, spegnimento incendi.

La simulazione, che andrà avanti fino a domenica mattina, 10 ottobre, sarà l’occasione non solo per testare la risposta del Volontariato di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Alpini in caso di emergenza (verifica dei tempi d’intervento; nel montaggio di un campo di accoglienza tipo e altre operazioni) sulla base alle esperienze fatte dall’ANA nei vari scenari reali nei quali ha operato in Italia e all’estero, ma anche diffondere la cultura della protezione civile nella popolazione. Servirà, inoltre, a verificare l’efficacia operativa del piano per le emergenze di cui è dotato il Comune di Lanciano.

Nella giornata di domenica, alle ore 12, al campo base verrà celebrata una Messa che sarà officiata dall’Arcivescovo della Diocesi Lanciano-Ortona, Mons. Emidio Cipollone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *