OASI WWF “Lago di Serranella”: parte il Forum della Riserva

Dopo il successo avuto per la progettazione del tratto da Serranella a Casoli del percorso ciclo-pedonale lungo la Linea Gustav, tornano da venerdì 23 ottobre ad Altino gli incontri con associazioni, cittadini e amministratori, torna il Forum della Riserva.

Tre gli incontri previsti per la prima fase: venerdì 23 ottobre, ore 17.30 presso la Sala Consigliare del Comune di Altino; sabato 24 ottobre, ore 17.30 presso la Sala di Rappresentanza Comunale a Sant’Eusanio del Sangro in Piazza De Titta; venerdì 30 ottobre, ore 17.30 presso la Sala Consigliare del Comune di Casoli.

Lo scopo di questi incontri programmati dall’Istituto Abruzzese per le Aree Protette e dal Gruppo di Volontari dell’Oasi WWF “Lago di Serranella” è quello di stimolare la collaborazione tra cittadini e Riserva, rendendola luogo di socialità e di crescita comune, del fare Comunità, aumentando la co-azione nelle attività di conservazione nonché di sviluppo di attività di tipo sociale, culturale, economico che vedano l’Oasi come volano e catalizzatore perchè benessere e conservazione della biodiversità vanno coniugate insieme.

Le possibilità che si aprono per il territorio di un’Area Protetta – ricorda Andrea Natale Responsabile IAAP dell’Oasi – sono molteplici, anche in questo momento di difficoltà per le Riserve Regionali. Nei momenti di crisi bisogna unire le forze e ascoltarsi di più. Capire cosa non va e cosa potrebbe andare meglio. Aiutare i cittadini – continua Natale – a comprendere cosa vuol dire conservare la biodiversità e come questo può generare anche opportunità da coglierle, lavorando insieme all’Oasi per valorizzare le attività presenti o per crearne altre nuove. Aprirsi alla partecipazione non è facile, anche perchè in Abruzzo non ci si crede abbastanza, è sicuramente un obiettivo ambizioso, ma visto le minacce che incombono su questo territorio è una scelta di campo che dobbiamo fare.

Per noi questa è Green Economy, non certo il Pirogassificatore che vorrebbe produrre energia “pulita” con la termodistruzione di plastica, pneumatici e altri rifiuti e che i cittadini non vogliono assolutamente.

Da un anno circa – dichiara Natale – anche grazie al Forum della Riserva, c’è già un Gruppo di Lavoro, formato da Volontari dei Comuni dell’Oasi e limitrofi, che sta cercando di trovare percorsi e fondi per implementare iniziative che diano reddito rispettando l’ambiente. Si sono occupati di sviluppare un primo calendario di attività che hanno svolto nei mesi di agosto, settembre e ottobre e di elaborare una proposta concreta che – conclude Natale – con il nostro supporto, coinvolgendo anche altre persone, associazioni e attività economiche cercheremo di implementare nei prossimi anni in rete con le altre Oasi WWF in Abruzzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *