Rapine ai supermercati: torna in carcere un lancianese

 

Incastrato dalle immagini della videosorveglianza e dalle testimonianze di quanti hanno visto e subito le rapine. Elementi raccolti dai carabinieri di Pescara e sui quali il pubblico ministero di Pescara, Mirvana Di Serio, ha avanzato e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale del capoluogo adriatico, Gianluca Sarandrea, il provvedimento di custodia cautelare in carcere per Daniele Lanetta, 35 anni, di Lanciano. L’accusa è di rapina aggravata. Lanetta, già arrestato in flagranza di reato il 28 settembre scorso per la tentata rapina ai danni del Supermercato Todis di Sambuceto, è ritenuto il responsabile di altre due rapine, a Pescara, il 27 e il 28 settembre scorsi ai danni di due supermercati Eurospin. In entrambi i casi, il 35enne ha agito a volto scoperto ed armato di taglierino. L’uomo, dopo aver minacciato le cassiere per farsi consegnare l’incasso, si è impossessato nella prima circostanza di 540 euro e nella seconda di 534 euro. Il 35enne poi si è dileguato a bordo di una macchina, parcheggiata davanti all’ingresso dei due esercizi commerciali. Sequenze riprese dai sistemi di sicurezza. Oltre alle immagini, determinanti sono state le testimonianze delle vittime e di alcuni clienti che hanno descritto sia la persona che l’auto a lui in uso al Lanetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *