Appuntamenti con l’Archeoclub d’Italia di Sulmona

Due appuntamenti con l’Archeoclub d’Italia di Sulmona. Il primo è in programma alle ore 17 del prossimo sabato 7 novembre presso la sala conferenze di Palazzo Zannelli a Pettorano sul Gizio, con la conferenza Diocleziano, un Augusto adriatico’.

Relatore sarà il prof. Marco Presutti, Dottore di Ricerca in Storia e Storiografia dell’Antichità Classica presso l’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara.

Giova ricordare che proprio murato nel borgo di Pettorano si conserva l’unico frammento rinvenuto in Occidente dell’Editto dei Prezzi di Diocleziano, documento importantissimo per la storia economica di Roma antica. L’iniziativa è stata resa possibile anche grazie alla disponibilità del Comune di Pettorano sul Gizio, da sempre attento alle attività dell’associazione, e in particolare del prof. Pasquale Orsini.

Domenica 8 novembre, invece, a partire dalle ore 10 è prevista una visita guidata al cimitero monumentale di Sulmona, sulla scorta del successo riscontrato dall’analoga iniziativa dello scorso anno. Per questa occasione la visita si arricchirà di nuovi contributi, grazie alla collaborazione con altre realtà cittadine come Gotico Abruzzese (www.goticoabruzzese.it), Write Club Sulmona (http://writeclubsmpe.blogspot.it/), Natourarte (www.natourarte.it), FIAB – Bicincontriamoci-Sulmona (www.bicincontriamoci.it), Una Fondazione per il Morrone (www.morronecentopercento.it) e Rotary Club (www.rotarysulmona.altervista.org), nell’ottica del coinvolgimento del maggior numero possibile di cittadini nel processo di conoscenza e tutela del patrimonio culturale di Sulmona e della Valle Peligna. Per la visita guidata sarà richiesto un contributo simbolico di 3 Euro, destinato alla raccolta fondi per il restauro della Cappella Mazara.

Per chi lo desiderasse sarà possibile raggiungere il cimitero anche in bicicletta, in compagnia degli amici di Bicincontriamoci: l’appuntamento è fissato alle ore 9,15 in Piazza XX Settembre (con partenza alle ore 9,30).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *