Tribunale di Chieti: ancora pochi ritocchi per riaprirlo

Ancora pochi ritocchi e il tribunale di Chieti tornerà operativo dopo gli interventi di ristrutturazione dell’edificio. Lo si evince dalla nota diffusa oggi dalla Provincia di Chieti dopo l’incontro che si è svolto presso il Palazzo di Giustizia per affrontare le problematiche collegate alle fasi finali dei lavori. La Provincia di Chieti rappresentata dal presidente e dal dirigente settore Lavori Pubblici ing. Carlo Cristini ha chiarito le problematiche segnalate in merito alle porte posteriori  del tribunale e al portone principale. Il 22 settembre  all’avvenuta consegna da parte della ditta Piacentini venivano riscontrate  alcune anomalie che ne impedivano la posa in opera (dimensioni non adeguate alla muratura esistente). Il 12 ottobre veniva effettuato sopralluogo e le porte sono state riportate in officine per le necessarie modifiche che avevano visto misure dei telai e delle porte non confacenti. In data 4 novembre  la ditta ha consegnato alla ditta Spinosa Costruzioni generali  spa  i nuovi telai. Appena  si avrà il benestare del Capocantiere le porte saranno montate. Ovvero in tempi brevissimi in quanto le porte sono ad oggi disponibili. Per quanto riguarda la fornitura  e la posa in opera del portone di ingresso  si è provveduto a richiedere preventivo offerta all’Impresa Spinosa. Non appena in possesso della quantificazione della spesa si adotteranno i necessari provvedimenti di impegno economico  per la realizzazione del nuovo portone.

Intanto, in attesa del nuovo portone, si potrà procedere alle ultime rifinitura dell’immobile e quindi l’avvio del trasferimento degli uffici, in accordo fra il Presidente del tribunale Geremia Spiniello, la Procura generale con il procuratore Falasca, il Provveditorato  interregionale per le opere pubbliche arch. Raffaele Basso, con il presidente l’Ordine degli Avvocati, Pierluigi Tenaglia e l’impresa Spinosa.

La Provincia ha ritenuto inoltre di affidare i lavori di ripristino dei danni arrecati  dall’incendio del 14 settembre dell’ala Galliani, alla stessa impresa Spinosa alfine di garantire  il coordinamento e l’efficienza e rapidità dei lavori. Si è già provveduto ad effettuare i preliminari sopralluoghi  tecnici  insieme alla società assicurativa ai fini della liquidazione del relativo sinistro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *