Legge di stabilità: passa emendamento del M5S per le ciclovie turistiche su percorsi ferroviari dismessi

 

 

I progetti per la realizzazione di ciclovie turistiche, ciclostazioni e progetti sulla sicurezza della ciclabilità cittadina, contenuti in un emendamento nella Legge di Stabilità e proposto dal Movimento 5 Stelle (primo firmatario il senatore Gianluca Castaldi) è passato e avrà una copertura finanziaria di 33 milioni di euro per il triennio 2016-2018.

“E’ una vittoria del nostro Movimento – spiega Castaldi – e porta un sostegno importante alla cultura della mobilità dolce e del recupero intelligente delle nostre infrastrutture abbandonate. L’emendamento approvato destina i soldi già stanziati dal governo per le ciclovie turistiche, anche al recupero di percorsi ferroviari dismessi affinchè diventino itinerari cicloturistici. Abbiamo fatto una semplice proposta di buon senso: recuperare i tracciati ferroviari abbandonati e farne veri e propri itinerari cicloturistici. In questo modo recuperiamo le infrastrutture abbandonate nel nostro territorio, le trasformiamo in servizi utili ai cittadini e aiutiamo l’ambiente. Una buona notizia per il Paese – conclude Castaldi – e una buona notizia per l’Abruzzo, per la Ciclovia Adriatica, il Corridoio Verde Adriatica e  per il progetto del Parco della costa dei Trabocchi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *