Cotir: arrivano gli arretrati 2014 per i dipendenti

Via libera al pagamento di tutto il salario dell’annualità 2014 per i dipendenti del Cotir, il centro di ricerca regionale i cui addetti sono senza stipendio da due anni. A darne notizia l’assessore alle Politiche agricole Dino Pepe, che ha incontrato i rappresentanti sindacali per fare il punto della situazione in merito agli emolumenti e al futuro del centro di ricerca.

Hanno partecipato anche il presidente della commissione agricoltura, Lorenzo Berardinetti, e il commissario del Centro, Andrea Cleofe. “Lo sblocco dei finanziamenti – spiega Pepe – ha permesso di dimezzare i salari arretrati che vantano i dipendenti del Cotir. A questo va aggiunto che grazie al fondo di rotazione si sono potuti regolarizzare i pagamenti necessari alla rendicontazione di numerosi progetti che il Cotir ha intrapreso, all’interno del Piano di Sviluppo Rurale 2007 – 2013, ottenendo in questo modo il completamento dell’investimento e l’allontanamento, della minaccia del disimpegno”.

Nell’incontro si è parlato anche del futuro dei centri di ricerca e del progetto di riordino degli stessi; la possibilità cioè di una struttura portante che preveda la necessaria distinzione tra le attività di pianificazione, coordinamento, direzione e supporto (unita’ di coordinamento) e quelle di ricerca e produzione (unità di ricerca e produzione). L’occasione è stata utile per acquisire le prime necessarie considerazioni e riflessioni ed arrivare, entro breve, alla presentazione di un progetto il più possibile condiviso e partecipato con il contributo dei lavoratori, dei sindacati e delle organizzazioni professionali agricole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *