Regione, approvato il bilancio di previsione 2016

Alla fine è arrivato il sì, all’alba di oggi. E’ di 7 miliardi e 977 milioni di euro (circa un miliardo e 400 milioni in più dell’anno precedente) il bilancio di previsione 2016 della Regione Abruzzo, approvato dal Consiglio regionale dopo una seduta fiume terminata stamattina alle 5.

Nel dettaglio, sul fronte delle entrate, oltre a un avanzo di amministrazione pari a un miliardo e 536 milioni di euro, 2 miliardi e 791 milioni arriveranno da tributi e gettiti erariali, 237 milioni da trasferimenti correnti, 71 milioni da entrate extratributarie, 541 milioni da entrate in conto capitale, un miliardo e 797 milioni da partite di giro.

Per quanto riguarda le spese, invece, tra le più significative spiccano i servizi istituzionali, generali e di gestione, a cui saranno destinati 438 milioni di euro; a istruzione e diritto allo studio 4 milioni 605mila euro; al turismo 3 milioni 601mila euro; all’assetto del territorio ed edilizia abitativa 30 milioni 195mila euro; allo sviluppo sostenibile, tutela del territorio e dell’ambiente 50 milioni di euro; ai trasporti e diritto alla mobilità 217 milioni di euro; al soccorso civile 16 milioni di euro; alla tutela della salute 2 miliardi e 52 milioni di euro; allo sviluppo economico 13 milioni di euro.

Tra gli altri provvedimenti collegati ai documenti contabili ci sono la moratoria all’apertura di nuovi centri commerciali fino a maggio 2018, la proroga per la sanatoria dei sottotetti e la previsione della servitù di allagamento nei pressi dei corsi d’acqua, che istituisce il divieto di qualsiasi tipo di insediamento fino a una distanza di 400 metri dagli argini dei fiumi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *