Faisa Cisal e UGL autoferrotranvieri proclamano sciopero il 22 gennaio

Le organizzazioni sindacali Faisa- Cisal e UGl-autoferrotranvieri della provincia di Pescara hanno dichiarato uno sciopero di 4 ore per venerdì 22 gennaio. Sono a rischio i servizi di trasporti TUA, l’azienda per il trasporto unico regionale, che sono effettuati nel territorio provinciale di Pescara. La fascia oraria interessata è quella compresa tra le 9 e le 13. Considerate le modalità dello sciopero, potrebbero non essere garantite le corse che ripartono immediatamente dopo le ore 13. Ugl e Faisa-Cisal della provincia di Pescara contestano alcuni aspetti del contratto aziendale firmato ad ottobre dalle segreterie regionali di Filt-Cgil Fit Cisl Uiltrasporti e Faisa Cisal, e specificamente la non corretta valutazione dei recuperi di produttività riferiti ai servizi urbani- suburbani ed extraurbani. Inoltre, le due sigle sindacali provinciali evidenziano diverse criticità che non sarebbero state risolte nonostante l’impegno promesso dall’azienda nel verbale del primo luglio 2015, riscontrabili nei servizi ricadenti nel distretto di Pescara che sono: la revisione dei tempi di percorrenza delle corse, urbane, suburbane ed extraurbane, i servizi igienici dei capilinea, la segnaletica stradale insufficiente e la carenza di corsie preferenziali la precarietà ed il degrado della sede di Penne. La sicurezza dei veicoli e dei depositi aziendali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *