Teramo, picchiano uomo che perde la vista: fermati dai carabinieri

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Teramo diretti dal Ten. Pietro Fiano e coordinati dal Magg. Riziero Asci, hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Teramo, Domenico Canosa, Luca Di Filippo 29 anni e Matteo Paris, di 24, entrambi di Teramo, resisi responsabili in concorso di lesioni aggravate ai danni di un sessantenne del luogo.

Le indagini svolte, coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica, Luca Sciarretta, permettevano di raccogliere inconfutabili elementi probatori a carico degli arrestati tali da consentire al G.I.P. di emettere nei loro confronti le misure restrittive, eseguite oggi dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Teramo.

Gli arrestati, nel pomeriggio della passata vigilia di Natale, a seguito di un diverbio sorto per futili motivi all’interno di un bar presso una stazione di servizio di carburanti di Teramo, avevano minacciato e aggredivano la vittima fino a colpirlo all’occhio sinistro con un bicchiere di vetro, prelevato dallo stesso esercizio pubblico, causandone lo scoppio del bulbo oculare e la perdita della vista. Gli arrestati, immediatamente sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, saranno presto dotati degli strumenti di braccialetto elettronico, come disposto dall’Autori Giudiziaria teramana.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *