Cade dalla sedia e batte la testa contro termosifone. Muore studente dell’Alberghiero di Roccaraso

Christian Lombardozzi, 17 anni da compiere, residente nella frazione Roccacinquemiglia di Castel di Sangro, studente all’istituto alberghiero di Roccaraso, ha perso la vita nella tarda mattinata di oggi a causa di una caduta. Il giovane, mentre era in aula, mentre assisteva alla lezione di alimentazione, ha iniziato a dondolarsi sulla sedia, scivolando. Nella caduta ha battuto violentemente la testa contro termosifone. Lo studente, che ha subito perso i sensi, è rimasto esanime a terra e ogni tentativo di salvarlo è risultato inutile. L’allarme è scattato subito. Oltre all’ambulanza del 118 a scuola, a bordo dell’eliambulanza, è arrivato anche un medico rianimatore de L’Aquila. Ma lo studente era già morto. All’alberghiero sono giunti anche i carabinieri della locale stazione che hanno avvisato i genitori dello studente.

I riscontri effettuati dai carabinieri e dalle testimonianze raccolte dagli stessi militari è stato accertato che Christian, il cui banco era in fondo all’aula, non ha battuto la testa contro il termosifone ma contro il muro: è finito a terra con il capo tra la sedia, il suo banco e la parete. Inizialmente tutti avevano pensato ad un banale incidente poi, invece, la tragedia si è materializzata. Intanto i carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto Operativo del Comando provinciale dell’Aquila hanno sequestrato l’aula. In particolare, nel corso degli accertamenti sarebbe emerso che due sedie, tra cui una sulla quale era seduto lo studente, avevano la spalliera in plastica e non l’intelaiatura in metallo. La Procura di Sulmona ha ufficialmente aperto un’inchiesta. Titolare del procedimento è il sostituto procuratore Aura Scarsella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *