Chieti: mano dura contro gli automobilisti ‘indisciplinati’

Che Chieti sia una città difficile per gli automobilisti non è certo una novità. Ora lo sarà ancor di più, soprattutto per quelli che, in barba a tutto e a tutti, lasciano la propria auto su marciapiedi, in doppia fila e ovunque vige il divieto di sosta. Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, di concerto con il Comando di polizia municipale, ha deciso di adottare misure più restrittive “ma che dovrebbero costituire la normalità in un paese civile dotato di senso civico – spiega il primo cittadino. In altre parole, la sosta selvaggia sarà punita celermente dai vigili urbani, che pattuglieranno la città, accompagnati da  mezzi di rimozione per ripristinare la viabilità pedonale e il passaggio ai diversamente abili e a carrozzini. Questi ultimi, spesso si sono lamentati per gli ostacoli incontrati a causa degli indisciplinati. , su indicazione del

“Si comincerà nel pomeriggio di oggi – ha commentato l’assessore al Traffico e Viabilità, Colantonio – Gli agenti della polizia municipale, al comando della dott.ssa Donatella Di Giovanni, con l’ausilio di carri attrezzi, inizieranno a sanzionare tutte le macchine parcheggiate sui marciapiedi ove vige il divieto di sosta e a rimuovere forzatamente quelle parcheggiate ove vige il divieto di rimozione. I controlli – ha aggiunto l’assessore – saranno ripetuti con assiduità e si estenderanno anche alle zone a traffico limitato e ai parcheggi regolati da disco orario. Saranno sanzionati tutti coloro i quali non ottempereranno ai cartelli di divieto di sosta; divieto di sosta con rimozione; sosta a tempo disciplinato da disco orario. Stiamo, quindi, parlando – ha infine commentato l’assessore – dell’A B C del codice della strada e del rispetto del senso civico e degli altri cittadini che soprattutto si muovono a piedi o utilizzando i mezzi pubblici che servono ottimamente la città di Chieti”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *