Falsi matrimoni: i carabinieri sgominano organizzazione nel vastese

Cinque ordinanze di custodia in carcere sono state eseguite stamattina dai carabinieri della Compagnia di Vasto che hanno riguardato tre italiani e due cittadini domenicani. Si tratta di Gianfranco Gianserra, 74 anni, di Vasto, Renato Luigi Trofino 51enne di Roccaspinalveti, Daniela Di Stefano di 37,  di Guglionesi, Payano Ramona Munoz, di 56 residente a Monza e Munoz Sorangel Ortega di 30 anni.

I provvedimenti eseguiti oggi riguardano una operazione, avviata nel 2014 dai carabinieri delle Stazioni di Vasto, Roccaspinalveti e San Buono, che ha portato alla luce un’organizzazione che era dedita a far entrare in Italia cittadine della Repubblica Domenicana per matrimoni combinati e ottenere così il permesso di soggiorno. Il prezzo da pagare per metter su le false unioni variavano dai 5 ai 10 mila euro. Si promuovevano anche viaggi in Sud America per mettere a punto i matrimoni, con l’organizzazione che aveva la sua base operativa nel vastese. Nella repubblica Domenicana venivano celebrate le unioni, poi il rientro in Italia, un breve periodo di convivenza e qualche mese dopo le ‘mogli’, ottenuta la cittadinanza italiana, sparivano. Nell’operazione, oltre ai 5 arrestati, sono state notificate oltre 20 denunce in stato di libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *