Ad Atessa il congresso Provinciale delle ACLI di Chieti

Domani, presso il Teatro Comunale di Atessa, si terrà il 25° Congresso Provinciale delle ACLI di Chieti,  presieduto da Antonio Russo della Presidenza nazionale. I lavori congressuali inizieranno alle ore 16 con il saluto del Sindaco di Atessa, Nicola Cicchitti, e del Presidente del Circolo ACLI della Cittadina, Giulio Totaro. Dopo gli adempimenti statutari ci sarà la relazione di apertura del Presidente Provinciale, Comm. Mimmo D’Alessio, sul tema “Niente paura, con le ACLI attraverso il cambiamento”. Seguiranno la relazione organizzativa e il dibattito. Dopo le votazioni per il rinnovo degli organi statutari ci sarà la Santa Messa. Il Congresso si chiuderà con la proclamazione degli eletti.

“Le ACLI di Chieti  – spiega Mimmo D’Alessio, Presidente provinciale delle Acli – si avviano a celebrare questo 25° Congresso provinciale con una ritrovata vitalità, confermata non solo dalle numerose e importanti attività svolte ma anche da una significativa crescita delle adesioni. Gli Aclisti iscritti regolarmente sono infatti passati da 845 del 2014 ai 1306 del 2015, che è la base del Congresso. I Circoli hanno risentito ovviamente di questa nuova spinta e, dai 19 del 2014, siamo passati ai 21 del 2015 con altri che hanno fatto richiesta e verranno autorizzati quest’anno. Al loro interno e anche all’esterno le attività si moltiplicano e si aggiungono a quelle che le ACLI svolgono al servizio dei lavoratori, dei pensionati, dei disoccupati, di chi cerca un lavoro, delle donne e dei giovani che hanno voglia di impegnarsi seguendo le linee della Dottrina Sociale della Chiesa attraverso le esperienze proprie delle ACLI. Ecco perché – conclude  D’Alessio – ho  scelto questo tema per il nostro Congresso Provinciale. Sappiamo quali e quante sono le sfide che il cambiamento ci presenta. Possiamo affrontarle senza paura, con determinazione positiva e vincente, perché siamo Aclisti, impegnati nel presente, consapevolmente incamminati verso il domani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *