Prodotti alcolici: evasione da 1milione scoperta dall’Ufficio delle Dogane

Un’evasione di accise ed Iva per circa un milione di euro complessivi (741.365 euro di accise e 243.785 euro di Iva). E quanto hanno accertato i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Pescara nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione fiscale nel settore dei prodotti alcolici.

L’operazione ha riguardato un’impresa del Chietino che ha lavorato negli anni 2014, 2015 e gennaio 2016 72.480 litri fra alcol etilico e grappa di provenienza illecita giacché le fatture di accompagnamento (DAS-documento di accompagnamento semplificato) erano stati emessi da un soggetto privo di licenza fiscale fin dal mese di ottobre 2014 che ha cessato ai fini Iva la propria attività nel novembre 2015, e pertanto non poteva avere disponibilita’ del prodotto ceduto all’azienda abruzzese, soprattutto nei quantitativi accertati.

Nel corso del controllo, è venuto fuori inoltre che l’azienda ha preparato ed immesso sul mercato oltre novemila bottiglie di alcol neutro per usi alimentari a 90 gradi. Detta gradazione risulta essere non conforme a quanto previsto dal Reg. CE n. 110/2008 del 15/01/2008 che prevede, nell’Allegato n. 1, che l’alcol etilico per uso alimentare abbia un titolo alcolometrico volumico pari o superiore a 96 gradi. Tale circostanza configura la violazione degli artt. 107 e 112 del Codice del Consumo (D.Lgs. n. 206 del 06.09.2005) . I responsabili dell’attività illecita sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *