Pescara, Ripa Teatina, Città Sant’Angelo e Penne nel progetto Abruzzo Contemporaneo

Presentato oggi a Pescara per Abruzzo Contemporaneo, il progetto culturale patrocinato da Regione Abruzzo, Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio, Comuni di Pescara, Ripa Teatina, Città Sant’Angelo e Penne, Università d’Annunzio e ideato da Barbara Birindelli, architetto, con la collaborazione di Leo De Rocco, blogger di Abruzzo Storie e Passioni che gira alcuni borghi d’Abruzzo per parlare di riscoperta del patrimonio storico e architettonico. La conferenza ha ufficializzato gli incontri che si concluderanno all’Aurum di Pescara il 3 luglio prossimo, con il bilancio delle tre tappe.

Alla conferenza hanno preso parte l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo,  i promotori di progetto ed eventi, la Soprintendenza, il sindaco di Ripa Teatina Ignazio Rucci.

“Pescara è una città che sta facendo grandi sforzi per mettere a sistema iniziative e situazioni culturali, di intrattenimento e altro – così l’assessore Giovanni Di Iacovo – perché Pescara ha una grande ricchezza di soggetti, competenze ed eventi. Siamo felici oggi di dare l’avvio ad un progetto che promuove la rete e lo fa perché consenta di scoprire meglio il patrimonio che si trova in alcuni dei nostri borghi. E’ interessante e bello che una serie di personalità importanti si siano messe insieme per costituire un programma che attraverso una serie di iniziative unisce i borghi della nostra regione e racconta la loro storia. Un’avventura itinerante di arte contemporanea, anche che avremo l’onore di concluderà a Pescara il 3 luglio raccontandone le tappe che partiranno da Ripa Teatina il 9 aprile”.

“Abbiamo lavorato a una serie di conoscenze legato alla cultura dei piccoli borghi e abbiamo testo una rete – dice l’architetto Barbara Birindelli –  Il patrimonio si è subito tradotto in incontri e dibattiti fra storici, architetti e artisti e siamo certi che questo percorso di conoscenza potrà salvare dalle forme di degrado diffuso che vediamo molti edifici e testimonianze storiche. Il nostro obiettivo è osservare la crescita di questi luoghi, promuoverne la conoscenza e fermare il degrado. Le città previste nel progetto hanno risposto subito. Cominceremo da Ripa Teatina con una collettiva di pittori che sarà visitabile dal 9 al 26 aprile presso Torre di Porta Gabella; dal 6 al 21 maggio saremo al Palazzo ex Manifattura Tabacchi di Città Sant’Angelo con altri artisti e convegni; infine dal 10 al 25 giugno alla Casa delle Arti e dei Mestieri di Penne, l’ex Tribunale, di nuovo arte in mostra, visite guidate e confronto. Si chiude a Pescara, il 3 luglio all’Aurum con un dibattito e la narrazione del viaggio compiuto”.

“Con interesse ho voluto partecipare – aggiunge il sindaco di Ripa Teatina Ignazio Rucci – dopo incontro a Ripa ci siamo messi a disposizione per mettere in risalto le eccellenze che abbiamo nel nostro territorio e soprattutto per esaltare il turismo. Ripa dà la possibilità di essere raggiunta facilmente, abbiamo cose artistiche da valorizzare e promuovere e l’iniziativa è di assoluta qualità, era un’occasione da non perdere”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *