Deteneva in casa un’ingente quantità di materiale pedopornografico, arrestato

Oltre 150 immagini e 900 video ritraenti minori abusati o in atteggiamenti pornografici, con numerose vittime di età stimata tra i quattro e i dodici anni. Questo il materiale trovato nel corso di una perquisizione della polizia postale di Pescara che ha portato all’arresto di un uomo di 49 anni, disoccupato, celibe e convivente con l’anziana madre, residente nella provincia di Teramo.

L’analisi del materiale informatico nella disponibilità dell’uomo, ha permesso agli specialisti della polizia postale, almeno dai primi risultati, di acquisire elementi che sembrerebbero evidenziare, da parte dell’arrestato, scambi di foto e video ritraenti minori coinvolti in attività sessuali attraverso alcuni social network. La polizia, inoltre, per entrare nell’appartamento ha dovuto fare irruzione con la massima rapidità e determinazione, in quanto l’uomo deteneva legalmente diverse armi e, negli ultimi tempi, prestava la massima attenzione nel consentire l’ingresso di persone estranee all’interno della propria abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *