All’Università il presidente nazionale del CNF incontra l’avvocatura abruzzese

“Libero avvocato in libero mercato” è il tema del convegno che venerdì 29 aprile, nell’aula magna “Benedetto Croce” dell’Università di Teramo, dalle ore 16 in poi, vedrà protagonista il presidente nazionale del Consiglio nazionale forense, Andrea Mascherin, nel suo primo incontro con l’avvocatura teramana. Un appuntamento a cui, come ogni anno, parteciperà l’intero Ufficio di presidenza del Cnf.

Dopo l’introduzione del presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Teramo, Guerino Ambrosini, interverranno il rettore dell’ateneo, Luciano D’Amico; la preside della facoltà di Giurisprudenza, Floriana Cursi; Lucio Del Paggio, membro del Cnf; Carlo Vermiglio, capo delegazione del Cnf al Consiglio degli Ordini Forensi Europei (Ccbe) e assessore ai Beni culturali della Regione Sicilia; il procuratore della Repubblica presso il tribunale di Teramo, Antonio Guerriero. Seguirà la relazione del presidente nazionale Mascherin. Al termine degli interventi, il giornalista Piero Sansonetti presenterà “II Dubbio”, il nuovo quotidiano (di cui è direttore) edito dal Cnf.

«Il convegno sarà l’occasione – dichiara il presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Teramo, Guerino Ambrosini – per confrontarsi sui temi più urgenti della professione e per ampliare, sulla scorta delle riflessioni del presidente nazionale Mascherin, il ruolo che gli avvocati sono chiamati oggi ad esercitare in seno alla società come intermediari di una democrazia che non deve essere schiava del mercato. Sottolineo anche l’importanza di questo collegamento con i vertici nazionali del Cnf, diventato un modo per creare un dibattito permanente in seno alla categoria alla presenza dell’università e delle istituzioni con le quali collaboriamo più assiduamente. Uno strumento utile all’intera comunità e non solo al Foro teramano».

Al convegno sono attesi centinaia di avvocati e operatori della giustizia provenienti anche da fuori regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *